facebook rss

Turista tedesco perde
borsello con 3000 euro,
lo ritrovano i Carabinieri

CASTELPLANIO - Il borsello era finito a lato della carreggiata, sulla strada che porta a Castelplanio. Fortunatamente chi lo ha trovato ha pensato di non aprirlo e chiamare subito il 112. Poi ci hanno pensato i carabinieri a rintracciare il turista, prima che ripartisse.
Print Friendly, PDF & Email

La compagnia carabinieri di Corso Matteotti a Jesi cui fa capo la Stazione di Castelplanio.

di Talita Frezzi

Sembrava impossibile, per un turista tedesco di passaggio nelle Marche, ritrovare il suo borsello smarrito chissà dove, con dentro i documenti di identità, le carte di credito e soprattutto quel piccolo tesoretto di 3000 euro con cui poteva continuare la sua vacanza in Italia. Invece a volte accade. Oggi pomeriggio il turista tedesco 65enne si è visto contattare dai Carabinieri della Stazione di Castelplanio che gli hanno restituito tutto. Proprio tutto. Un tuffo al cuore, senza traduzione.
L’uomo aveva smarrito il borsello lungo la strada che collega al paese, una persona di passaggio lo ha visto e ha chiamato il 112 pensando forse più a un furto. Quando i militari lo hanno aperto hanno trovato dentro i documenti del turista 65enne tedesco e una somma di 3000 euro in contanti. E’ scattala la caccia all’uomo, incerti se fosse ancora sul territorio o meno. I militari hanno postato un messaggio sulla chat whatsapp dei Carabinieri, avvisando i colleghi delle Stazioni vicine di contattarli se qualcuno avesse presentato loro una denuncia di smarrimento di un portafogli o di un borsello. Poi le ricerche incrociate, in una lotta contro il tempo e supportata dai social e dal mare di informazioni che questi forniscono. Il nome del turista è rimbalzato sui portali internet, contattando le autorità di polizia internazionale e tramite Facebook e Instagram. Dopo due ore di lavoro, i carabinieri ci sono riusciti. Hanno rintracciato il turista, che si trovava ancora sul territorio e lo hanno invitato a presentarsi in caserma per riavere i suoi documenti, che erano stati rinvenuti a Castelplanio. Quando il 65enne si è visto riconsegnare tutto, soldi compresi, ha avuto un tuffo al cuore per l’emozione. «Grazie non me lo aspettavo», ha detto azzardando un inglese che non mastica. Il più bel biglietto da visita della nostra regione è arrivato dal lavoro solerte dei nostri Carabinieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X