facebook rss

In 31 mila al Jova Beach Party
E’ il concerto dell’estate (Foto/Video)

CASABIANCA DI FERMO - Ospiti a sorpresa sul palco Frankie hi-nrg accolto dagli applausi. Dopo di lui è arrivato Dario Faini, alis Dardust, autore insieme a Jova della hit simbolo dell'evento dell'estate 'L'inizio di una nuova era'
Print Friendly, PDF & Email

di Silvia Remoli e Paolo Paoletti

foto e video di Simone Corazza e Marica Stortini

“Non disperdiamo la plastica, cerchiamo di aver cura dell’ambiente e facciamolo a ritmo di musica perché la musica è senza nemici, la musica non divide, ma ci unisce come questo mare. Il mare unisce e non separa e la musica fa la stessa cosa. Grazie per essere qua ragazzi e grazie a tutti gli ospiti ed alla squadra che porta in giro questa città che vive per un solo giorno.Un giorno che non dimenticheremo”. Con queste parole Lorenzo Jovanotti ha dato il via alla seconda parte del Jova Beach Party, quella del mega concerto sul palco principale allestito sulla spiaggia di Casabianca di Fermo.

Dopo un pomeriggio di grande festa, tra dj set, live, il matrimonio, il calare del sole ha fatto salire l’adrenalina e la magia di una festa memorabile Circa 31 mila i presenti, secondo le fonti ufficiali, senza contare le tante persone senza biglietto che hanno comunque preso parte alla festa dalla  strada, dai balconi di casa ecc.

Ad aprire la parte serale del concerto un video messaggio direttamente dalla Russia da parte del primo italiano al comando di una missione spaziale, Luca Parmitano  che ha sottolineato l’importante dell’amore che si deve nutrire per la terra e per il suo futuro. Rientra quindi Jovanotti con la chitarra in mano gridando “Salvami salvati salvaci salviamoci” e il pubblico esplode.

E poi via, con i grandi successi di Lorenzo, il tutto immersi in uno spettacolo di luci e colori, come quelli sparati dai cannoni che hanno inondato i fans tingendoli con milioni di pigmenti fluo. Tra i brani eseguiti  “Raggio di sole”, “Musica” sulla base di Michael Jackson e Gloria Estefan, “Il più grande spettacolo dopo il big bang” e moltissime altre hit. 

Jovanotti si diverte non solo cantando ma anche in versione disc jockey come un bambino alla consolle, come il timoniere di una discoteca galleggiante e quando arriva “The rhythm of the night” fa ballare anche i pesci.

Sono sono mancate anche le ‘citazioni’. Insieme al pubblico Jova  ha cantato a memoria “90 minuti” di Salmo  continuando poi  ad incitare il suo pubblico a mostrare “coraggio in questo mondo selvaggio” e  mixando Around the world” dei Daft Punk insieme ad “I follow you”. E ancora l’ elettro dance di “Right here right now” sulla quale, tradotta in Italia, ha scherzato con Saturnino, il suo bassista storico originario delle Marche, per l’esattezza di Ascoli Piceno. Poi ancora canzoni dal vivo con l’amatissima “Sabato”.

E’ iniziata poi l’attesa per l’arrivo del super ospite a sorpresa sulle note de “La notte dei desideri”. Jovanotti che ha gridato al pubblico:“Lido di Fermo esprimi un desiderio! Io ne ho uno che vi riguarda”. E ancora musica, mentre l’attesa per il nome dell’ospite cresceva. Non sono mancate le battute: “Ma voi siete  Lido di Movimento , non di Fermo, ora sono l’uomo più felice del mondo”. Ed ecco salire sul palco Frankie hi-nrg accolto dagli applausi. Insieme a Jova hanno eseguito “Quelli che ben pensano”. La festa è proseguita con il secondo super ospite ovvero l’ascolano Dario Faini, alias Dardust, che ha creato con Lorenzo la hit simbolo del Jova Beach Party: “L’inizio di una nuova era”.  Con Dario Faini  al piano Jovanotti ha cantato “Luna di Città ad Agosto”.

E’ stata poi la volta del video messaggio sul mega schermo da parte di Giovannni Soldini per sensibilizzare il pubblico sull’inquinamento del mare. E poi è ripartita la scaletta di Jovanotti col successo: “Bella”e poi ancora ricomincia dance sulle note della Danza di Zorba che si velocizza fino a fondersi con “L’Ombelico del mondo” che , anche solo per una notte, è la spiaggia di Lido di Fermo.

La festa è proseguita in un clima di grande divertimento e gioia, che da sempre contraddistingue i concerti di Jovanotti.  

 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X