facebook rss

Auto contro moto sulla Statale 16:
centauro a Torrette, automobilista in fuga

OSIMO - Il motociclista soccorso nel pomeriggio all'altezza del Mc Donald's di Osimo Stazione avrebbe raccontato che la vettura, una Fiat Grande Punto, non si è fermata per soccorrerlo. Sul posto il 118 ed i carabinieri che hanno recuperato uno specchietto retrovisore perso sull'asfalto dal mezzo. Saranno anche visionati i filmati registrati dalle spycam della zona industriale
Print Friendly, PDF & Email

La moto finita sull’asfalto della Statale 16 oggi pomeriggio davanti al Mc Donald’s di Osimo Stazione

 

Ennesimo incidente stradale sulla Statale 16, all’altezza dell’incrocio con via dell’Industria a Osimo Stazione. Poco dopo le 17 davanti al Mc Donald’s, per cause che dovranno chiarire i carabinieri di Osimo, un’auto si è scontrata con una moto. Ad avere la peggio il centauro, un 37enne soccorso dall’automedica del 118 e accompagnato da un’ambulanza della Croce Gialla di Camerano al pronto soccorso dell’ospedale di Torrette con sospetti traumi ad una mano ed una gamba, provocati dall’improvvisa caduta sull’asfalto. Il giovane è rimasto sempre vigile e cosciente e avrebbe raccontato ai primi soccorritori di essersi scontrato con la vettura bianca che però non si sarebbe fermata per aiutarlo. L’auto, sembra una Fiat modello Grande Punto, avrebbe proseguito per la sua strada, con direzione Ancona. I militari arrivati sul posto hanno cercato di far luce su quanto è accaduto. Intanto hanno recuperato uno specchietto perso sull’asfalto dalla vettura che si è dileguata e poi visioneranno i filmati registrati della telecamere che sono parecchie nella zona industriale di Osimo Stazione che si affaccia su quel tratto dell’Adriatica. Il motociclista, ricoverato a Torrette, non sarebbe in pericolo di vita. Avrebbe  fornito elementi determinanti con la sua testimonianza per rintracciare l’auto e  risalire in tempi brevi all’identità del guidatore, grazie anche ai controlli incrociati con le banche dati del Pra.

(servizio aggiornato alle ore 20)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X