facebook rss

Protesta lavoratori Auchan-Simply
«Subito un tavolo di confronto col governo»

L'ASSESSORE regionale Loretta Bravi ha scritto al ministro del Lavoro, dopo la cessione del gruppo a Conad
Print Friendly, PDF & Email

La protesta di ieri

 

Cessione Auchan-Simply a Conad, la Regione chiede un tavolo di confronto al ministero del Lavoro. Dopo la protesta di ieri dei dipendenti del gruppo che temono per il proprio posto di lavoro, 1500 quelli a rischio nelle Marche, l’assessore regionale al Lavoro Loretta Bravi questa mattina ha inviato una lettera al ministro Nunzia Catalfo per sollecitare un tavolo di confronto che monitori il passaggio dei punti vendita a tutela dei lavoratori.

Loretta Bravi

Due i sit-in andati in scena ieri: uno ad Ancona davanti al complesso commerciale di via Scataglini e l’altro al Mise a Roma. Centinaia i lavoratori che hanno protestato, affiancati da Cgil, Cisl e Uil, per chiedere certezze sul futuro. Visto che, a detta degli interessati, la nuova proprietà non ha ancora fornito garanzie sul mantenimento del livello occupazionale e sul relativo piano industriale.  «Per lo stato di incertezza che stanno vivendo i lavoratori – ha scritto l’assessore Bravi al ministro – le chiedo l’istituzione urgente di un tavolo di confronto fra tutti gli attori, comprese le istituzioni, per seguire costantemente le varie fasi del passaggio dei supermercati e del personale al nuovo soggetto proprietario, evitando possibilmente misure organizzative forzose e potenzialmente traumatiche».

Cessione Sma/Auchan a Conad, esplode la rabbia dei dipendenti: «Licenziamenti oltre le cose» (Video)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X