facebook rss

Dispositivo antinquinamento ‘taroccato’:
multato un camionista

CONTROLLI - Il tir è stato bloccato dalla Polizia Stradale di Jesi all'uscita di Ancona Nord dell'A14. Il conducente dovrà pagare una sanzione di oltre 400 euro
Print Friendly, PDF & Email

Il dispositivo sequestrato

 

Nella mattinata di ieri, nell’ambito di servizi di vigilanza stradale rivolti al controllo dei mezzi pesanti, gli agenti della Polizia Stradale di Jesi ha fermato in A14 (all’altezza del casello di Ancona Nord) un tir su cui è stata accertata la manomissione alla strumentazione antinquinamento.  Durante tale attività la pattuglia, insospettita da un’anomalia della centralina elettrica del veicolo, ha effettuato un’attenta ispezione, in particolare del dispositivo antinquinamento denominato ADBLUE, che è adibito all’abbattimento delle emissioni inquinanti dei motori diesel e contiene un additivo liquido, obbligatorio in base alle leggi comunitarie antinquinamento, e che deve essere versato in un serbatoio dedicato per poi essere miscelato con il carburante diesel. Nello specifico, gli operatori hanno rinvenuto un emulatore ADBLUE-OBD, applicato nella presa OBD del trattore stradale, che illecitamente segnalava la presenza dell’additivo citato, in realtà mancante.  Pertanto, gli operatori hanno proceduto al sequestro del dispositivo illegale e alla contestazione dell’art.78, commi 3-4 del Codice della Strada che disciplina le alterazioni alle caratteristiche costruttive dei veicoli, commiando una sanzione pecuniaria di 431 euro e il contestuale ritiro della carta di circolazione per l’eventuale sospensione.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X