facebook rss

Feste di Capodanno, il questore Cracovia:
«Divertitevi, ma attenti alle bravate»
(VIDEO)

LE RACCOMANDAZIONI del numero uno della questura per vivere una notte all'insegna della sicurezza. In video, le basi per utilizzare in maniera corretta i fuochi d'artificio
Print Friendly, PDF & Email

Il questore Cracovia

 

Divertimento sì, ma con prudenza. E’ questo il messaggio lanciato dal questore di Ancona Claudio Cracovia per l’ultima notte dell’anno.  «Gustatevi il divertimento, ma siate prudenti perché lo svago non ha nulla a che vedere con l’uso eccessivo di bevande alcoliche né con lo sballo. Certe bravate possono mettere a repentaglio la vostra incolumità. In questo periodo infatti, presi dall’allegria e della frenesia dei festeggiamenti, alcuni possono abbassare il livello di attenzione, rischiando di mettersi in pericolo a causa di qualche brindisi di troppo o di un veglione sfrenato trascorso in discoteca. Raccomando quindi la massima cautela anche nell’uso dei fuochi pirici che devono essere utilizzati nel rispetto delle norme di legge, ricordando di non accenderli mai in luoghi chiusi, un fatto che oltretutto costituisce un illecito. Eseguiremo dei controlli soprattutto per verificare il rispetto della normativa da parte delle rivendite, specie sul rispetto del divieto di vendita ai minori e dell’omologazione Cee. Noi ci saremo, abbiamo già incrementato i servizi sul territorio, ma saremo presenti anche con dispositivi più articolati nelle notti più sensibili di queste festività».In un video realizzato dagli agenti della questura e dalla polizia Scientifica i passaggi per un uso corretto dei fuochi artificiali. In molte città, come il capoluogo dorico sono stati vietati. In altre, non sono previste limitazioni.

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page