facebook rss

Coronavirus: chiude anche
la chiesa di Portonovo

ANCONA - A causa dell'ordinanza emanata dal governatore Ceriscioli, sono state sospese le visite a Santa Maria
Print Friendly, PDF & Email

La chiesetta di Portonovo

 

Allarme Coronavirus: chiude anche la chiesetta di Portonovo. La decisione è stata presa dopo l’ordinanza emanata questo pomeriggio dal governatore Ceriscioli. Questo il comunicato dell’associazione Italia Nostra, che ha la gestione della chiesa, in merito alla sospensione delle visite a Santa Maria: «In conseguenza della ordinanza n.1 del 25 febbraio 2020 del Presidente della Giunta della Regione Marche, che prevede la “sospensione della apertura al pubblico dei luoghi di cultura” la apertura della chiesetta S. Maria di Portonovo rimane sospesa fino al 4 marzo 2020 compreso».

Coronavirus, Ceriscioli blinda le Marche: «Scuole chiuse da domani Stop a tutte le manifestazioni»

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page