facebook rss

Bloccato un carico per Hong Kong:
sequestrate 39 pelli di alligatore
(VIDEO)

CONTROLLI della Finanza al porto di Ancona: svuotato un container. Erano state prelevate in natura negli Stati Uniti e poi lavorate in una conceria del Maceratese. Denuncia e rischio di maxi multa per il rappresentate legale dell'azienda esportatrice
Print Friendly, PDF & Email

 

Controlli al porto di Ancona: scoperte in un container 39 pelli di alligatore americano. Nei guai il rappresentante legale di un’azienda: rischia una multa da 20 a 200mila euro.

Le pelli sequestrate

L’operazione è stata condotta dalla Guardia di finanza, in collaborazione con i funzionari dell’Agenzia delle dogane e dei Monopoli. I militari hanno individuato e bloccato un container diretto ad Hong Kong e dopo averlo scaricato del tutto, hanno proceduto al puntuale riscontro numerico e merceologico di tutti i colli. Ed è qui che è venuto fuori il carico illecito. All’interno di un contenitore in cui erano stivate altre pelli trasportate lecitamente, infatti, sono state trovate 39 pelli di alligatore americano semilavorate, ciascuna di lunghezza superiore ai tre metri, e tutte sprovviste dei regolari certificati di esportazione. Da un controllo più approfondito, è emerso che le pelli erano state prelevate in natura negli Stati Uniti, peraltro da una specie a rischio di estinzione, e poi lavorate in una conceria in provincia di Macerata. Così, per il rappresentate legale della società esportatrice, è scattata la denuncia. Con il rischio di una maxi sanzione.

</

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page