facebook rss

«Tre nuovi casi di Coronavirus,
stanziato 1 milione per gli ospedali»

COVID 19 - Nuovo videomessaggio del governatore Luca Ceriscioli: ha annunciato che i contagiati nelle Marche sono saliti a 38 e si attende l'esito di altri 30 tamponi
Print Friendly, PDF & Email

 

Ci sono altri tre contagiati dal Coronavirus nelle Marche mentre sono in attesa di risultati altri 30 tamponi. Lo ha annunciato in un videomessaggio il governatore Luca Ceriscioli pochi minuti fa. «Ad oggi i casi salgono a 38 nelle Marche, sei persone sono in terapia intensiva e c’è un deceduto (un 88enne di Fano che si è spento questa mattina)». I tre casi sono tutti nel Pesarese.

Coronvirus: due giovani orientali in giro questo pomeriggio per Macerata con le mascherine (foto Falcioni)

Il governatore ha annunciato inoltre che «Oggi abbiamo anche stanziato un milione di euro per far fronte a questa emergenza e che sono destinati alle strutture sanitarie che devono far fronte all’aumento dei costi per gestire l’emergenza. In serata arriveranno nuovi dispositivi per la protezione personale di chi si occupa della gestione sanitaria. Abbiamo già predisposto negli ospedali Marche Nord e a Torrette spazi da dedicare a gruppi di posti letto in terapia intensiva per avere già a disposizione una organizzazione funzionale al massimo». Sul decreto ha ribadito: «Nelle osservazioni presentate al governo avevamo chiesto le misure più forti in tutta la regione, ma il governo ha preferito limitarle alla provincia di Pesaro e Urbino e ha tolto in maniera espressa il potere di ordinanza su questa materia alle Regioni. Se ci fosse una evoluzione anche in altri territori telefonerò al ministro per chiedere di estendere le misure. La prevenzione permette al servizio sanitario di lavorare al meglio».

 

Articoli correlati

</

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page