facebook rss

La sanità privata scende in campo:
455 posti letto per pazienti no Covid-19
Disponibile anche Villa Igea

ACCORDO raggiunto con la Regione: saranno destinati alle persone non ancora pronte per il reingresso a domicilio e attualmente ricoverate negli ospedali del servizio sanitario regionale
Print Friendly, PDF & Email

Villa Igea (foto sito web ospedale)

 

Anche la sanità privata scende in campo per aiutare nel momento in cui tutte le forze di medici e infermieri ospedalieri è concentrata sul Coronavirus. Sono 455 posti letto messi a disposizione in tutte le Marche, al momento solo per pazienti no Covid-19. E’ questo in sintesi il contenuto di un accordo raggiunto tra la Regione e l’Associazione italiana ospedalità privata (Aiop), che sarà nella riunione dell’esecutivo regionale di lunedì 16 marzo. I 455 posti letto aggiunti dunque, saranno destinati esclusivamente ai pazienti No Covid-19 stabilizzati, ma non ancora pronti per il reingresso a domicilio, attualmente ricoverati negli ospedali del servizio sanitario regionale e in condizioni cliniche idonee ad essere trasferiti nelle strutture private. Sono i casi di stabilizzazione post-operatoria, pazienti internistici post-critici e lungodegenza. Le strutture che hanno offerto la disponibilità sono le case di cura private Villa dei Pini di Civitanova, Villa Verde di Fermo, Villa Anna e Stella Maris di San Benedetto del Tronto, Villa San Marco di Ascoli Piceno, Villa Igea di Ancona e Villa Serena di Jesi.  Enrico Brizioli, amministratore del gruppo Kos ha dato la propria disponibilità per mettere a disposizione alcune cliniche anche ai pazienti Covid-19 positivi.

 

</

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X