facebook rss

Per stare vicino al familiare malato
chiede aiuto ai colleghi,
le donano 56 giorni di ferie

OSIMO - Le scuole sono chiuse per l'emergenza Coronavirus, la dipendente comunale aveva terminato il periodo dei riposi e ha fatto appello per ottenere 30 giorni extra. La solidarietà è arrivata attraverso il gesto di 8 lavoratori
Print Friendly, PDF & Email

Il palazzo comunale di Osimo

 

Fa appello ai colleghi per ottenere 30 giorni di ‘ferie solidali’ per accudire un familiare con problemi di salute nei giorni di chiusura delle scuole per l’emergenza Coronavirus, gliene vengono regalati 56. La dipendente del Comune di Osimo, già beneficiaria della legge 104, aveva esaurito i turni di riposo per assolvere alle necessità personali e ha chiesto di poter usufruire di ferie messe a disposizione da altri colleghi. Non si sa quando terminerà l’emergenza collegata alla pandemia di Covid-19 che ha imposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado. Così il giorno successivo alla pubblicazione del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’11 marzo, la dirigente di settore ha comunicato a tutto il personale dell’ente la facoltà di cedere i giorni nella propria disponibilità, eccedenti le quattro settimane annuali o le quattro giornate di riposo per le festività soppresse.

Secondo il contratto nazionale, ogni dipendente può regalare al massimo 8 giorni  con riferimento alle ferie dell’anno in corso, oppure senza nessun limite giorni di ferie arretrati derivanti dall’anno precedente. La misura massima per ciascuna richiesta di utilizzo ferie e giornate di riposo è comuque di 30 giorni per ciascuna domanda. Nel caso in cui il numero di giorni di ferie o di riposo offerti superi quello dei giorni richiesti, la cessione dei giorni viene effettuata in misura proporzionale tra tutti gli offerenti. Sono stati otto i dipendenti comunali che hanno risposto all’appello accettando di donare riposi alla collega che ha così ricevuto una grande solidarietà tradotta in 56 giorni di ferie. Uno dei donatori di giorni, prossimo alla pensione, gliene ha regalati  ben 18. «Sono storie bellissime in tempi difficili. – commenta il sindaco Simone Pugnaloni – Sono i dipendenti del Comune di Osimo che donano le loro ferie ad un collega per motivi familiari. Sindaco e Giunta sono orgogliosi di voi. Grazie per il servizio che svolgete ogni giorno, grazie per questo grande gesto di solidarietà»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page