facebook rss

Tamponi di massa
alla Fondazione Recanatesi:
«Nessun contagio»

OSIMO - La casa di riposo ha ricevuto oggi gli esiti dei test eseguiti sui 132 ospiti e sugli operatori. Il presidente Bellaspiga: «La notizia ha rassicurato tutti ma non abbasseremo la guardia e abbiamo assunto un direttore sanitario»
Print Friendly, PDF & Email

La fondazione Recanatesi di Osimo

 

Ospiti e personale della Fondazione Recanatesi di Osimo si sono sottoposti a tamponi di massa per monitorare gli eventuali contagi da Covid 19. La notizia rassicurante, ricevuta oggi dal presidente del Cda del residenza protetta per anziani, Iacopo Bellaspiga, è che nessuno caso di positività è stato accertato. La casa di accoglienza per anziani  di via Flaminia II non registra alcun contagio da Covid-19 secondo i tamponi eseguiti ieri e refertati oggi dall’ospedale regionale Torrette, su richiesta del dott. Romolo Radicioni, neo direttore sanitario della struttura, nominato dal Bellaspiga in qualità di commissario sanitario straordinario per la gestione della situazione di emergenza sanitaria.

«I risultati di oggi acquietano la tensione tra gli operatori e tra gli ospiti ma non per questo – afferma il presidente Bellaspiga – abbasseremo la guardia, anzi, potenzieremo l’isolamento volontario tra l’altro già applicato prima delle disposizioni governative nazionali. Sono soddisfatto dell’ingresso del direttore sanitario nella nostra squadra, abbiamo unito tutte le nostre competenze per pianificare interventi in loco rapidi, creando spazi dedicati per gli ospiti in dubbia condizione in regime di vigilanza continua. Ora stiamo pianificando gli acquisti del materiale sanitario (mascherine, guanti, camici ecc) a fronte della crisi nelle giacenze, sofferte da tutte le strutture come la nostra. Seppur ancora lontani dal pericolo, la notizia di oggi ha generato un clima più disteso che permette di affrontare la battaglia al virus con più fiducia, nel tentativo di tutelare al meglio i 132 ospiti con i circa 100 dipendenti (infermieri, Oss, Osa, psicologi, animatori, educatori, fisioterapisti e personale di servizio, amministrativi, operatori gestiti anche della Cooperativa AssCoop di Ancona) che si adoperano senza sosta, in regimi di turnazione alternata, per garantire i servizi degli anziani».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X