facebook rss

La giunta di Jesi riunita
in teleconferenza

COVID 19 - Tra i provvedimenti adottati stamattina anche la rideterminazione delle tariffe scolastiche relative al mese di marzo, dopo la chiusura delle scuole
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Giunta comunale di Jesi in videoconferenza per dare continuità all’attività amministrativa nel rispetto delle distanze interpersonali e limitare così i movimenti da casa. Attraverso il sistema informatico predisposto presso la sala consiliare, il sindaco Massimo Bacci ed il segretario generale Luigi Albano, fisicamente presenti in Comune, hanno potuto esaminare le delibere con gli assessori che erano invece in contatto direttamente dalle rispettive abitazioni. La Giunta, fa sapere un comunicato stampa,  si è svolta senza alcuna difficoltà operativa, con l’approvazione di tutte le delibere presenti all’ordine del giorno.  Tra i provvedimenti adottati da segnalare la rideterminazione delle tariffe scolastiche relative al mese di marzo. Stante la chiusura delle scuole, sarà ovviamente richiesto alle famiglie solo il pagamento dei servizi usufruiti nei primi due giorni del mese (vale a dire nelle uniche due occasioni in cui si è svolta attività didattica in classe) relativamente a mensa, trasporto e pre o post scuola. Stessa disposizione anche per le tariffe dei nidi e dei centri per l’infanzia.  La Giunta ha dato anche mandato agli uffici, qualora perduri lo stato di emergenza con ulteriore sospensione delle attività didattiche, di replicare il provvedimento anche nei mesi successivi, con applicazione delle tariffe ai giorni di effettiva erogazione dei servizi agli alunni.  Le sedute dell’esecutivo cittadino continueranno in questa modalità a distanza anche nelle prossime settimane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X