facebook rss

La solidarietà non si ferma a Filottrano:
distribuite oltre 6mila mascherine

LA PRODUZIONE dei dispositivi di produzione artigianale deriva dalla collaborazione di due aziende del territorio
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Cresce la solidarietà a Filottrano per la produzione di mascherine protettive ‘non certificate’.  Grazie all’azione della Feval Mobili d’Arte di Luciano e Andrea Fermani che ha offerto i tessuti necessari, alla generosità della Sartoria di Antonella Rossi che le ha realizzate gratuitamente, ed all’Associazione Nazionale dei Carabinieri, da alcune settimane sono state distribuite gratuitamente ben 6mila mascherine.  Un contributo importantissimo a favore anche di tanti enti, come la casa di riposo, le associazioni del volontariato, il Comune, i supermercati, le famiglie e le persone più bisognose ed i volontari stessi. Il tutto con il fine di contenere il disagio, di assistere le persone più fragili e di fare un gioco di squadra sostenendo il territorio.
In questo contesto anche Confartigianato ha beneficiato della donazione, che a sua volta ha distribuito le mascherine agli artigiani. «Il tessuto produttivo – afferma David Coppari presidente di Confartigianato territoriale di Ancona Sud – è sempre attento alle esigenze del territorio non solo per creare lo sviluppo dell’economia e quindi servizi ed occupazione, ma anche sostenendo le comunità nei momenti di maggior difficoltà».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X