facebook rss

Furto di mascherine,
la Fondazione Recanatesi ne dona 500
alla casa di riposo di Cingoli

OSIMO - Un gesto di generosità della residenza protetta di San Sabino verso la Rsa cingolana che pochi giorni fa aveva subito il furto di una intera partita di dispositivi di sicurezza appena acquistata
Print Friendly, PDF & Email

La fondazione Recanatesi di Osimo

 

Un gesto di solidarietà tra le case di riposo marchigiane. La Fondazione Recanatesi di Osimo dona mascherine alla residenza protetta di Cingoli, che proprio recentemente ha subito il furto di una intera partita di dispositivi di sicurezza appena acquistati.

La fondazione Recanatesi di Osimo

Ben 500 mascherine chirurgiche (di tipologia Ffp3) regalate alla “Feltrati Filani” di Cingoli grazie ad una recente delibera firmata dal presidente della casa di riposo osimana di San Sabino, Iacopo Bellaspiga. «La responsabilità sociale che investe noi operativi dei più bisognosi, ci deve stimolare all’altruismo, all’assistenza ed alla collaborazione tra Strutture. – spiega Bellaspiga – L’aiuto deve essere sinonimo di reciprocità ed ogni Gruppo privato o pubblico, deve osservare, oltre alle proprie necessità, anche quelle dei propri simili, nell’ottica della massima efficienza e tutela degli ospiti. Lo spirito del sociale può aiutare alla lotta al virus mantenendo comunque il rigore rispetto delle regole da settimana cerchiamo tutti di perseguire». Il coordinatore della casa di riposo di Cingoli, Luigi Fulgi, sorpreso dal gesto di generosità, ha immediatamente manifestato la sua gratitudine accettando la consegna del materiale donato.

Casa di riposo di Cingoli «Sparite 30 mascherine»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page