Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook rss

I medici del Carlo Urbani:
«Grazie per la solidarietà ricevuta
La guerra al Covid non è finita»

JESI - L'invito degli operatori diretti dalla dottoressa Bacelli a non abbassare la guardia: «Non lasciamoci illudere che con il sole e il bel tempo possiamo considerarci fuori dall’emergenza»

L’ospedale Carlo Urbani

 

«La guerra al Coronavirus non è ancora finita e non lasciamoci illudere che con il sole e il bel tempo possiamo considerarci fuori dall’emergenza. Contiamo su di voi, continuate a restare a casa». E’ l’invito degli operatori dell’ospedale Carlo Urbani di Jesi attraverso le parole della direttrice Sonia Bacelli.  «Noi operatori sanitari dell’ospedale Carlo Urbani – ha detto la dirigente – ringraziamo di cuore tutte le associazioni di servizio, le aziende, gli istituti di credito, gli imprenditori, le attività commerciali e artigianali, le scuole, le istituzioni Comunali, le associazioni di volontariato e tutti i cittadini che hanno fatto sentire la loro vicinanza ed il loro concreto contributo, economico o materiale, per supportare le attività ospedaliere. In questi difficili momenti di emergenza è stato, e continua ad essere, di fondamentale importanza per noi sentire la solidarietà di tutta la comunità che ha sostenuto con forza incredibile il nostro impegno quotidiano.
Ringraziando ancora per averci fatto il sentire il vostro affetto, Vi preghiamo di continuare ad aiutarci, a cominciare dalle imminenti festività pasquali, non mollando nel rispettare i corretti comportamenti di isolamento e distanziamento sociale che hanno dato indubbia prova di efficacia».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X