facebook rss

Primo Consiglio comunale
in videoconferenza per Camerano

COVID 19 - Le riunioni 'virtuali', anche per la Giunta, saranno svolte nel rispetto di criteri di trasparenza, tracciabilità e sarà possibile per tutti i cittadini visionare i lavori in diretta streaming o in differita
Print Friendly, PDF & Email

Il consiglio comunale di Camerano in videoconferenza

 

Anche a Camerano è partito il Consiglio comunale in videoconferenza in linea con i decreti di contrasto e contenimento della diffusione del Coronavirus. I consiglieri comunali, di maggioranza e opposizione, per la prima volta, il 21 aprile, si sono riuniti formalmente in una “sede virtuale” collegati da remoto, dalla propria abitazione o dal proprio ufficio, avviando nei fatti un nuovo sistema di lavoro che potrebbe essere applicato, in caso di necessità, in altre situazioni/emergenze future. Nell’attuale emergenza stiamo testando la “resilienza” informatica dell’Ente e capire se le soluzioni studiate e prospettate riescono a rispondere ai requisiti di continuità operativa oltre ad avere una valutazione tangibile di tempi, complessità delle nuove procedure e risposta da parte degli utenti coinvolti.

Nelle scorse settimane sono state già effettuate in videoconferenza due riunioni di Giunta e una di Commissione consiliare, in quest’ultima sono state date indicazioni generali sulla modalità di esecuzione delle prossime riunioni ed è stata controllata la corretta installazione del software da parte dei consiglieri, sono stati infine trasmessi via e-mail regolamentazione e indicazioni da parte del dpo sulla privacy. Le riunioni in videoconferenza saranno svolte nel rispetto di criteri di trasparenza, tracciabilità e sarà possibile per tutti i cittadini visionare i lavori in diretta streaming o in differita. «Grazie all’utilizzo degli strumenti digitali sarà possibile far proseguire l’attività assembleare, conciliando il funzionamento istituzionale con le necessarie garanzie di tutela sanitaria.- spiega una nota dell’amministrazione comunale – Tali procedure sono state avviate grazie al supporto dell’ufficio informatica del Comune e alla ditta Civicam che si sono adoperati per garantire i servizi digitali. Un ringraziamento va anche a tutti i consiglieri per l’impegno e la disponibilità con cui si sono adeguati a queste nuove modalità, che ci permetteranno di continuare l’attività a garanzia della partecipazione democratica e della rappresentanza politica, con l’obiettivo di continuare a dare risposte alla cittadinanza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X