facebook rss

In ospedale a Bali dopo un incidente:
crowdfunding per aiutare Marco
a curarsi e a rientrare a Senigallia

GLI AMICI del 31enne, ferito in sella al motorino nello schianto contro un camion, hanno lanciato la raccolta fondi per sostenere la famiglia Raffaeli nelle spese ospedaliere e nel futuro rimpatrio del giovane in Italia dall'Indonesia
Print Friendly, PDF & Email

Marco Raffaeli

 

 

Lanciato un  crowdfounding sulla piattaforma ‘GoFundMe’ per sostenere le spese mediche e il futuro rimpatrio di Marco Raffaeli, un 31enne senigalliese rimasto coinvolto in uno schianto sulle strade di Bali in Indonesia. «Marco Raffaeli (il nostro Marchetto) ha avuto un brutto incidente in motorino lo scorso 21 Aprile, mentre si trovava a Bali, città in cui viveva da diversi mesi. – si legge nelle motivazioni della raccolta fondi, avviata dagli amici più stretti – E’ attualmente ricoverato in un ospedale a Bali, in coma farmacologico e come riportano i familiari, la situazione purtroppo e’ ancora grave e instabile, e le restrizioni imposte dal Coronavirus non aiutano affatto. Abbiamo iniziato questa raccolta fondi per aiutare Marco e la sua famiglia ad affrontare le spese per il ricovero e le varie operazioni che Marco deve sostenere ora a Bali, nell’ospedale dove e’ attualmente ricoverato, e per aiutare la famiglia per farlo rimpatriare appena sia possibile».

Dopo aver vissuto 6 anni in Australia, Marco si è trasferito a Bali dove gestisce un affittacamere per turisti. Scoppiato l’allarme del coronavirus sarebbe dovuto rientrate in Italia all’inizio di aprile ma per una serie di questioni è rimasto in Indonesia, dove martedì scorso  è rimasto vittima dell’incidente stradale. «Tutti abbiamo bene in mente il suo sorriso, il suo vocione inconfondibile e la sua risata travolgente e non vediamo l’ora di riaverlo tra di noi- – scrivono ancora gli amici – Ma soprattutto, tutti sono sicura abbiamo avuto il modo di conoscere la sua generosita’, il suo essere sempre disponibile ad aiutare gli altri in qualsiasi modo. Ora e’ Marco ad avere bisogno di noi, e insieme a lui la sua famiglia. Non sappiamo ancora se questa cifra basterà a coprire le spese ospedaliere e il rimpatrio, ma insieme siamo sicuri che potremo raggiungerla ed eventualmente superarla. Sappiamo che il momento e’ molto difficle per tutti, ma sappiamo anche che Marco ha tante persone che gli vogliono bene sparse in giro per il mondo e siamo sicuri che ognuno aiutera’ come possibile. Un grazie dal profondo del cuore dalla sua famiglia e da Marco» chiudono gli amici specificando che i fondi verranno ritirati direttamente dai familiari in Italia. (link per le donazioni: https://www.gofundme.com/f/aiutiamo-marco-a-riprendersi-e-tornare-a-casa )

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X