facebook rss

Consegnati 7 quintali di verdura
allo Zoo di Falconara

DONO - Al grido di aiuto lanciato dalla struttura ha risposto la Coldiretti
Print Friendly, PDF & Email

La consegna della Coldiretti

 

Circa 7 quintali di verdura per gli animali del Parco Zoo di Falconara. Questa mattina il primo carico targato Campagna Amica dopo il lancio dell’iniziativa di Coldiretti Marche, che ha mobilitato i suoi agricoltori per dare una mano al giardino zoologico falconarese, in difficoltà per la chiusura causata dall’emergenza Coronavirus. «Tutti i nostri produttori di Coldiretti Campagna Amica – ha spiegato Alberto Frau, direttore di Coldiretti Marche – si sono messi a disposizione per portare fieno e verdura secondo le indicazioni dei veterinari dello zoo. Parliamo di una realtà da salvaguardare, particolarmente apprezzata da bambini e famiglie. Siamo convinti che il Parco Zoo, insieme alle nostre fattorie didattiche e agli agriturismi, sarà un vero punto da dove ripartire nel post Covid con grandi spazi all’aria aperta, adeguati per le distanze e tanta didattica per i bambini». «Ringraziamo Coldiretti Marche che ci ha sostenuto in questo momento difficile per la nostra azienda – ha detto Iole Palanca, titolare dello Parco Zoo – Abbiamo problemi che riguardano tutti i giardini zoologici e che comprendono oltre al cibo, l’intero benessere animale. In questa situazione tutto è importante per sostenere le nostre realtà». La consegna è avvenuta in due tempi. La prima a Jesi, presso la sede del Consorzio Jesino Produttori Ortofrutticoli, grazie al sostegno del direttore Giordano Sampaolo. La seconda tappa direttamente a Falconara dove un paio di aziende del territorio – l’agricola Cutoloni di Castelferretti e la Caimmi di Chiaravalle – hanno varcato i cancelli dello Zoo alla presenza anche del sindaco di Falconara Marittima, Stefania Signorini. «L’appello dello zoo è stato accolto subito da Coldiretti Marche e noi lo apprezziamo tantissimo. Per la comunità falconarese – è stato il commento finale del sindaco Stefania Signorini – è una realtà d’eccellenza. L’emergenza Covid ha avuto ripercussioni su tanti ma qui l’attività è stata particolarmente penalizzata perché è caduta nel periodo in cui arrivano il maggior numero di visitatori da tutta Italia. Va assolutamente sostenuta. La nostra comunità la fa con grande impegno e per questo mi rivolgerò anche alla Regione Marche».

Covid 19, Parco Zoo Falconara:«Siamo in difficoltà non lasciateci soli»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X