facebook rss

«Il 18 maggio non riapriamo,
servono aiuti e regole chiare»:
il flash mob di baristi e ristoratori

ANCONA - Questo pomeriggio la protesta in piazza Roma di coloro che lunedì non ripartiranno. Appese simbolicamente le casacche dei locali in un edicola: «Solo a 48 ore dalla riapertura, c'è stato confronto Regione-Governo per riuscire a capire come dobbiamo muoverci. Non possiamo lavorare a queste condizioni, servono tempo e aiuto» VIDEO
Print Friendly, PDF & Email

Il flash mob tenutosi in piazza Roma

 

Divise appese ‘al chiodo’ perché «tante normative e tanti Decreti della Presidenza del Consiglio, alcuni in evidente contraddizione. Tantissima incertezza sugli aiuti messi in campo dal Governo centrale, enormi ritardi sulla erogazione dei bonus per gli autonomi, per non parlare della liquidazione della Cassa Integrazione in Deroga. Tasse e bollette che non hanno mai smesso di arrivare e tanta, enorme, confusione sulle azioni da mettere in atto per la sanificazione degli ambienti e sui comportamenti da tenere nei locali per il distanziamento e per i dispositivi di protezione individuali».
Così questo pomeriggio, dalle 17 alle 18, alcuni titolari di bar e ristoranti si sono dati appuntamento in piazza Roma, lato fontana di San Nicola, per mettere in atto una manifestazione pacifica, rispettando le norme e le regole dettate per il distanziamento sociale. «In tutto questo caos – hanno spiegato durante il flash mob -, sì, si può riaprire da lunedì 18 maggio ma con Consigli dei Ministri che si sono rincorsi fino a notte fonda, decreti che si accavallano l’uno con l’altro, voci di corridoio e possibili chiarimenti arrivati a sole 48 ore dalla possibile riapertura».
Dunque, la decisione di annunciare che «noi non apriamo lunedì. Non possiamo fare da cavie o, ancora peggio, da agnelli sacrificali di un meccanismo tutto da vedere, tutto da definire, tutto da rodare, soprattutto in tema di controlli ufficiali e di responsabilità civili e addirittura penali in capo ai titolari che della propria attività vivono. Anzi, sopravvivono. In queste condizioni – hanno concluso – tantissime attività non apriranno e tantissime non apriranno più». Le ultime linee guida per la riapertura delle attività commerciali sono state rese note dalla Regione nel tardo pomeriggio di oggi (al link l’articolo).

(foto di Giusy Marinelli)

Il flash mob di alcuni esercenti questo pomeriggio in piazza Roma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X