facebook rss

Associazioni di categoria firmano per Bacci:
«La figura migliore per guidare le Marche»

REGIONALI - Endorsement al sindaco di Jesi da parte dei vertici di Confcooperative, Confagricoltura Marche e Confindustria Ancona. Appello al tavolo nazionale del centrodestra che dovrebbe decidere domani
Print Friendly, PDF & Email

 

Massimo Bacci, sindaco di Jesi

 

Mentre il tavolo nazionale del centrodestra continua a discutere il nodo candidature, nel territorio marchigiano si susseguono i movimenti a sostegno delle varie candidature. Dopo l’intervento fatto nei giorni scorsi su Cronache Maceratesi dal commissario regionale della Lega Riccardo Augusto Marchetti a sostegno dell’ipotesi di Bacci, ecco arrivare alcune autorevoli prese di posizione. La prima porta la firma di Pierluigi Bocchini, presidente Confindustria Ancona: «Massimo Bacci è un uomo che viene dal mondo del lavoro e dunque non è un politico di professione. Ha saputo amministrare bene una città complessa come Jesi, ereditando una situazione complicata. Ha messo a posto la macchina comunale ed il bilancio, aumentando i servizi. Ha insomma dimostrato di essere un amministratore capace e competente. E di amministratori capaci e competenti ne abbiamo assoluto bisogno in Regione, soprattutto per un rilancio dell’economia e del mondo industriale. Dunque credo sia il candidato ideale per la carica di presidente».

Da Confindustria a Confcooperative: a parlare è il presidente regionale Massimo Stronati: «Come principale organizzazione della cooperazione a livello regionale, mi sento e ci sentiamo costruttori di bene comune che significa avere una visione chiara e partecipativa del territorio. In tale ottica ritengo il civismo una strada percorribile, e lo sarebbe sia per il centrosinistra che per il centrodestra. Nel centrosinistra non sembra però che questa alternativa civica abbia un futuro, anzi il tentativo in questo senso non è andato a buon fine come il caso di Longhi insegna. Nel centrodestra mi pare che questa opportunità possa albergare e la ritengo significativa. Massimo Bacci lo considero un civico attivo, competente, che ha una visione innovativa del futuro del territorio. Certo, la candidatura di Bacci sarebbe una grande occasione per il civismo nella realtà marchigiana».

Infine Giovanni Manzotti, presidente di Confagricoltura Marche: «Consideriamo Massimo Bacci la figura migliore per guidare la Regione Marche. Andate a vedere in che condizioni ha preso Jesi e dove l’ha portata. Anche in Regione auspichiamo possa esserci questo cambio di passo e che possa essere raggiunto un livello simile a quello che Jesi ha saputo costruire. L’agricoltura in particolare ha assoluta necessità che la politica regionale sappia interpretare le esigenze delle imprese del settore primario, dando risposte concrete con amministratori capaci e non più fumose e burocratiche come le stiamo registrando ora».

Centrodestra, summit infinito Acquaroli aspetta l’ok

Movimento dei sindaci per Ciarapica: «Ecco perché sarebbe la scelta vincente»

Regionali, Marchetti lancia Bacci: «Ha tutte le carte in regola»

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X