facebook rss

Scuola Leonardo da Vinci,
partiti i lavori del tetto

FALCONARA - Un intervento di 310mila euro finanziato per 150mila con fondi del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e per 160 mila euro con risorse del Comune
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Sono partiti i lavori di rifacimento del tetto della scuola elementare Leonardo Da Vinci di Castelferretti, un intervento di 310mila euro finanziato per 150mila con fondi del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e per 160 mila euro con risorse del Comune. La porzione interessata è quella in muratura, la più antica, risalente ai primi anni del Novecento: la Soprintendenza ha approvato l’intervento, ma andrà mantenuto l’impianto esterno, tutelato perché ha più di 70 anni. I lavori di rifacimento del tetto prevedono lo smontaggio e rimontaggio della copertura in legno, la sostituzione delle travi ammalorate e del controsoffitto, che sarà rinforzato grazie all’inserimento di catene e cordoli in acciaio per collegare la struttura in legno con la parte in muratura. L’intervento rappresenta il primo stralcio di una serie di progetti che prevedono tra l’altro la demolizione e la ricostruzione delle parti più moderne, ossia gli ampliamenti del nucleo originario, realizzati in cemento armato nel 1969 e nel 1979. Il secondo stralcio, programmato nel 2021, consiste infatti nella realizzazione di una nuova scuola, collegata alla porzione del primo Novecento, che sorgerà al posto degli ampliamenti esistenti. Questo consentirà di riprogettare e redistribuire completamente gli spazi interni in base alle esigenze di alunni e insegnanti.

«Per ristrutturare la scuola Da Vinci abbiamo già partecipato a tanti bandi ministeriali – ricorda l’assessore ai Lavori pubblici Valentina Barchiesi – e procederemo con i livelli di progettazione successivi allo studio di fattibilità per avere ulteriori possibilità di finanziamento, perché si tratta di un intervento che vogliamo portare avanti». L’intervento complessivo previsto, oltre che alle norme per l’adeguamento sismico, si atterrà a quelle per il risparmio energetico. Proprio in tema di sicurezza, il Comune ha già appaltato l’adeguamento dei percorsi pedonali del Pedibus, che consentono ai bambini di raggiungere la scuola in sicurezza, per un investimento di 99mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X