facebook rss

Messa all’alba e in riva al mare
celebrata dall’arcivescovo Spina

NUMANA - Tradizione onorata nella ricorrenza della festa di San Giovanni Battista e nel rispetto delle misure di sicurezza anti Covid, stamattina in riviera con la benedizione e il rinnovo delle promesse battesimali
Print Friendly, PDF & Email

La messa in riva al mare di questa mattina all’alba a Numana

 

Celebrata nel rispetto delle misure di sicurezza anti-Covid la tradizionale benedizione in riva al mare, a Numana, con il rinnovo delle promesse battesimali.

L’arcivescovo Angelo Spna davanti all’altare allestito sulla spiaggia di Numana

«Anche quest’anno si è tenuta la celebrazione Eucaristica sulla spiaggia di Numana, nella ricorrenza della festa di San Giovanni Battista. – conferma una nota della Diocesi di Ancona-Osimo – Tantissime le persone che vi hanno preso parte rispettando le distanze e con la mascherina. Molte persone sono giunte quando era ancora buio. Alle cinque è iniziata la S. Messa presieduta dall’arcivescovo Angelo e concelebrata da don Guerriero, parroco di Numana, da don Michele, parroco di Sirolo e da don Aldo parroco di Camerano». L’Arcivescovo ha ringraziato tutti i presenti, ha messo in evidenza che in questo tempo del Covid-19, «abbiamo potuto riflettere sul grande dono della vita e come riempirla di senso amando Dio e il prossimo con gesti concreti». Al termine della celebrazione, in modo ordinato, ci si è recati sul bagnasciuga dove i presenti hanno rinnovato le promesse battesimali e ricevuto la benedizione con l’acqua presa dal mare. «In tanti – chiude il comunicato – hanno voluto bagnare i piedi come segno di un rinnovato cammino spirituale, per una vita buona animata dalla speranza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X