facebook rss

Addio a Luca Osimani, papà di 42 anni
con la passione per la politica

SIROLO, dove viveva, e Numana, dove lavorava, piangono il geometra ed ex consigliere comunale deceduto stanotte all'ospedale Sant'Orsola di Bologna dove si era sottoposto ad una delicata operazione chirurgica. Domani pomeriggio i funerali nella chiesa del Cristo Re
Print Friendly, PDF & Email

Luca Osimani

 

 

Nelle scorse settimane si era sottoposto a un delicato intervento di cardiochirurgia all’ospedale Sant’Orsola di Bologna. Il decorso post operatorio ha presentato però delle complicanze mediche e Luca Osimani, giovane papà di Sirolo, se n’è andato stanotte nel capoluogo emiliano a soli 42 anni. Una morte prematura che ha lasciato senza parole quanti lo conosceva e lo stimavano. Luca svolgeva la professione di geometra ed era titolare di uno studio tecnico a Numana. Era anche impegnato in politica fin da giovane, eletto consigliere comunale nel gruppo di minoranza ‘Sirolo con Noi’ durante la legislatura del sindaco Moreno Misiti. Lascia la moglie Claudia e una bimba di appena 4 anni. Le comunità delle due città si sono strette in un abbraccio corale attorno ai familiari dell’uomo strappato alla vita troppo presto. I funerali si svolgeranno domani pomeriggio, 30 giugno, alle ore 16 nella chiesa del Cristo Re di Numana dove la coppia si era sposata, poi si procederà per il cimitero di Sirolo dove la salma sarà tumulata. La bara partirà domani mattina direttamente dall’obitorio dell’ospedale di Bologna per raggiungere la Riviera del Conero per la celebrazione delle esequie. «Attoniti ed increduli. Così ci lasci. – ha scritto sui social media la consigliera comunale Fabia Buglioni, che ha condiviso tante battaglie politiche con Luca Osimani – Hai vissuto la tua malattia con grande forza, nel silenzio e nella riservatezza, e forse non approveresti neanche queste mie parole. Ma io sono testarda quanto te, e le scrivo. Il tuo cuore pieno di mille passioni ti ha portato via da tutti i tuoi cari e dai tuoi tantissimi amici che ora piangono per te. Hai lottato come un guerriero fino all’ultimo perché tu questo sei e rimarrai sempre nei nostri cuori: un guerriero generoso, pieno di energia e passione. Caratteristiche che hai sempre messo in tutto ciò che hai fatto: famiglia, lavoro, volontariato e politica. Quest’ultima passione l’abbiamo condivisa in questi ultimi anni, forte di un’amicizia di lunga data Io ci speravo, tanto, di rivederti e di riabbracciarti con un cuore nuovo che avrebbe battuto forte grazie alla tua grinta e determinazione, ma il destino ha deciso altro. Ha deciso che adesso ci lasci qui a piangere senza farcene una ragione. So che tu non vorresti le nostre lacrime, ma quando sarà il tempo riusciremo a trasformare questo grande dolore in un dolce ricordo del tuo immenso e generoso sorriso. Ciao Luca».

Anche la Croce Bianca di Numana, dove Luca svolgeva volontariato da anni, ha voluto ricordare il giovane papa con una foto e un messaggio affettuoso postato su facebook. «Increduli, oggi è questa la parola che accomuna tutti quanti noi. Nonostante siano passate ormai diverse ore da quella notizia che mai ci saremo aspettati di ricevere, ancora stentiamo a credere che tu te ne possa essere andato così… Vogliamo ricordarti con questa immagine, sempre assieme al tuo compagno fisso ogni mercoledì notte a ridere e scherzare nei momenti goliardici e pronto a dare il massimo in quelli in cui, da scherzare c’era poco! Per parecchi anni è stato sempre così fino a quando sono comparsi i primi problemi di salute che, con non poco dispiacere ti hanno costretto ad abbandonare quest’attività a cui tanto tenevi. I tuoi indelebili ricordi rimarranno sempre dentro di noi.Ovunque tu sarai…..ciao bello!»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X