facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Una nuova rotatoria in via Marconi

FALCONARA - Fa parte del progetto che porterà al restyling del Lidl
Print Friendly, PDF & Email

Il progetto del nuovo Lidl

 

Il progetto di ampliamento del supermercato Lidl diventa occasione di mettere in sicurezza via Marconi, dove si susseguono da anni incidenti anche mortali, l’ultimo il mese scorso. Il marchio tedesco intende infatti trasferirsi alle porte di Case Unrra e realizzare un vero e proprio centro commerciale, con un supermercato più grande rispetto a quello attuale e altre attività di vendita non alimentari. Il progetto, su richiesta dell’amministrazione comunale, prevede anche la realizzazione di una rotatoria a servizio del nuovo polo, in via Marconi di fronte al Mc Donald’s, in modo da migliorare la viabilità e l’accesso alle aree commerciali concentrate nella stessa area. «Viene colta l’occasione per dare finalmente maggiore sicurezza alla zona – dice l’assessore all’Urbanistica Clemente Rossi –. L’opera viaria imporrà agli automobilisti di rallentare e di osservare i limiti in vigore, lungo la strada più critica della città. Troppo spesso via Marconi è stata teatro, anche di recente, di gravi incidenti lungo le intere 24 ore. La nuova rotatoria renderà inoltre più razionale e sicuro l’accesso alle aree commerciali e ai servizi dell’intera zona». Il progetto è stato illustrato questa mattina in commissione Urbanistica, presieduta dal consigliere Luca Grilli. Per realizzarlo, il gruppo tedesco intende trasformare gli edifici attualmente inutilizzati della Simonetti, due capannoni che sorgono lungo via Marconi, proprio dirimpetto al Mc Donald’s. Per rendere più fluida la circolazione, che sarà appesantita dalla nuova struttura di vendita, su indicazione del Comune gli investitori realizzeranno come già visto una grande rotatoria, che sarà costruita grazie anche alla demolizione di un edificio diroccato di 105 metri quadri, di fianco agli immobili Simonetti. L’opera viaria rientra tra gli oneri di urbanizzazione, che hanno un importo complessivo di circa 347mila euro.

Tra la nuova rotatoria e quella all’incrocio tra via Marconi e via del Consorzio sarà realizzato uno spartitraffico: in questo modo le auto, in entrambi i sensi di marcia, non potranno svoltare a sinistra e tagliare la carreggiata per raggiungere le attività commerciali che sorgono su entrambi i lati della strada, ma saranno obbligati a proseguire fino alla seconda rotatoria e a tornare indietro. E’ inoltre prevista la creazione di nuovi marciapiedi e aree verdi, con la piantumazione di arbusti anche lungo i percorsi pedonali, che saranno messi in sicurezza. La catena di supermercati intende abbattere l’edificio Simonetti che si affaccia sulla strada per realizzare un grande parcheggio, mentre sarebbe completamente ristrutturato quello che era il magazzino della società per l’edilizia, che copre una superficie di 1.511 metri quadri, dove in base al progetto saranno ricavati locali commerciali non alimentari. Contiguo all’edificio ristrutturato sarà realizzato un nuovo capannone di 1.856 metri quadri, dove troverebbe posto il Lidl. Un immobile più grande, dunque, rispetto all’attuale supermercato, che si trova a circa un chilometro di distanza, verso Castelferretti. «La proposta sarà riesaminata ancora in commissione Urbanistica per ulteriori approfondimenti ed entro la prima decade di agosto competerà al Consiglio dare l’assenso per il progetto definitivo – conclude l’assessore Rossi –. L’opera e l’iter amministrativo che è stato seguito rappresentano un esempio emblematico di come, utilizzando in maniera virtuosa le regole urbanistiche suggerite dalla legge, si possano unire le esigenze commerciali e distributive con opere che avviano a soluzione problemi annosi in cui versa la città, soprattutto in tema di sicurezza stradale». «La rotatoria del Lidl sarà un ottimo deterrente per la velocità – sottolinea anche l’assessore alla Viabilità Romolo Cipolletti – e per la messa in sicurezza di via Marconi si proseguirà con l’installazione di un impianto semaforico all’incrocio con via Parini. E’ in corso un confronto con l’Anas anche per realizzare altre due rotatorie, in corrispondenza degli svincoli per la superstrada».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X