facebook rss

Al volante con la patente revocata
rifiuta anche l’alcoltest:
maxi multa e denuncia

OSIMO - L'automobilista è stato controllato oggi pomeriggio a San Biagio da una pattuglia della Polizia locale. Oltre a una sanzione di 5mila euro e al fermo del veicolo per 3 mesi, sarà deferito all'autorità giudiziaria per aver rifiutato di sottoporsi all'esame per l’assunzione di alcol e droghe
Print Friendly, PDF & Email

 

Con la patente revocata transita al volante di un’auto per le strade di Osimo. All’alt intimato dagli agenti della Polizia locale si rifiuta anche di sottoporsi al test per l’alcool e per le droghe. E’ successo durante l’afoso pomeriggio di oggi, 1 agosto, durante i controlli svolti dalla Pm, con il coordinamento dalla neo assunta, il sostituto commissario Tiziana Corsi. In servizio c’erano due pattuglie con a disposizione una telecamera Ocr mobile e l’innovativo impianto di videosorveglianza fisso che riesce a dialogare con il database del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti inviando immediatamente al personale su strada le informazioni relative ai veicoli in transito nella rete stradale cittadina. Durante il controllo della frazione di San Biagio, gli agenti hanno intercettato un veicolo alla cui guida vi era uno straniero residente in città a cui è stata revocata la patente. Fermato il veicolo, il conducente, già noto alle forze dell’ordine, è apparso quantomeno turbato pertanto allo stesso è stato richiesto di sottoporsi all’alcoltest e al prelievo di liquidi biologici per verificare l’eventuale assunzione di droghe o alcol ma l’uomo si è categoricamente rifiutato. Oltre a ricevere una sanzione amministrativa di oltre 5mila euro ed il fermo del veicolo per 3 mesi per aver guidato con la patente revocata, ora sarà denunciato all’autorità giudiziaria per aver rifiutato di sottoporsi ai test per l’assunzione di alcol e droghe rischiando, al termine del processo, un’ammenda da 1.500 a 6mila euro per il test dell’alcol ed altrettanti per il test relativo alle sostanze stupefacenti oltre alla definitiva confisca del veicolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X