facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Le perplessità del Pd:
«Nominato assessore alla Pm
un tecnico della raffineria»

FALCONARA - Dopo il rimpasto di giunta, i democrat pongono alcune domande all'amministrazione comunale
Print Friendly, PDF & Email

 

«In giunta un ennesimo rimpasto. Avevamo assistito a un via vai di assessori che lasciano le deleghe, ad altri che se ne vanno sbattendo la porta, assessorati fantasiosi e parcellizzati. La tanto sbandierata competenza per il ruolo istituzionale è praticamente inesistente. Avevamo visto di tutto, ma con la scelta del nuovo assessore l’Amministrazione riesce a stupirci una volta di più con la scelta di una persona irriverente verso il ruolo che liberamente ha scelto di occupare, come dimostrano i contenuti delle sue esternazioni social, poco incline al protocollo e più legato alle regole “fai da te”. Ma quello che ci preoccupa di più è la scelta del tipo di assessorato che gli è stato assegnato». Il Partito Democratico di Falconara è critico sul punto. «Come si può scegliere un tecnico, dipendente della raffineria, come capo della Polizia locale? Quella stessa Polizia che dovrebbero vigilare sul corretto operato dell’Api? – si domanda – Non si corre il rischio, così facendo, di creare un pericoloso corto circuito, un incredibile conflitto di interessi? Sarà così solerte, il nuovo assessore, nell’inviare pattuglie per controllare nei purtroppo frequenti, episodi di fastidiosissime e nocive esalazione a cui è sottoposta la cittadinanza?»

La giunta di Falconara cambia volto: Raimondo Baia nuovo assessore

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X