facebook rss

Covid, Calcinaro dall’ospedale:
«Ho la febbre alta, interessati i polmoni
ma non bisogno di ossigeno»

IL PRIMO cittadino di Fermo ha lanciato un messaggio dal Murri dov'è ricoverato: «Il contagio si è verificato in una cena di martedì scorso. Un dato positivo? Tutti i miei contatti di giovedì, venerdì e sabato sono negativi: poiché la mascherina o la distanza l'ho sempre provata a tenere. Un ringraziamento a tutta l'equipe straordinaria e a tutti per l'incessante sostegno»
Print Friendly, PDF & Email

calcinaro

Paolo Calcinaro, sindaco di Fermo

 

«Buongiorno a tutti, dopo una notte passata in compagnia di picchi di febbre molto alti. La situazione è questa: c’è un interessamento dei polmoni, seppur ancora non impattante. Da domenica la febbre, spesso anche alta, non mi ha mai lasciato. Purtroppo. La respirazione è discreta e non ho mai usato ossigeno e questo è molto importante». Così il primo cittadino di Fermo, Paolo Calcinaro, in un post con cui aggiorna sul suo stato di salute dopo il contagio da Covid.

«Purtroppo questo contagio si è verificato per tutti quanti i coinvolti in una cena fatta martedì scorso, addirittura con tavolini separati da coppia a distanza (la mia commensale è pure negativa): è evidente che la presenza di un asintomatico, ovviamente inconsapevole, superdiffusore, ha fatto un ‘acciacco’ positivizzando una decina di persone. L’unico con sintomi seri, il sindaco naturalmente perché il virus ci vede benissimo. Un dato positivo? Tutti i miei contatti di giovedì, venerdì e sabato sono negativi: poiché la mascherina o la distanza l’ho sempre provata a tenere. Un ringraziamento a tutta l’equipe straordinaria del Murri. E grazie a tutti quanti voi, Fermani e non per l’incessante sostegno. È emozionante».

Covid, il sindaco Calcinaro positivo al test rapido: «Ora attendo l’esito del tampone, non ho idea di dove potrei averlo contratto»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X