facebook rss

Nuovi buoni spesa:
domande online
sul sito del Comune di Osimo

UNA TANTUM - Da oggi a mezzogiorno e fino al 15 dicembre alle ore 14 la richiesta potrà essere presentata attraverso la compilazione del modulo reso disponibile con collegamento al link indicato nell’avviso. Ecco i requisiti necessari per accedere ai contributi
Print Friendly, PDF & Email

 

Sara’ pubblicato in data odierna l’avviso per richiedere i buoni spesa per io residenti del Comune di Osimo che ne abbiano diritto.

Paola Andreoni

«L’avviso sarà pubblicato nella homepage del sito istituzionale del Comune di Osimo  al link, A decorrere dalle ore 12 di oggi sino a martedì 15 dicembre alle ore 14 la domanda dovrà essere presentata attraverso la compilazione del modulo reso disponibile con collegamento al link indicato nell’avviso. I criteri sono stati deliberati dalla Giunta comunale e sono il risultato del confronto costruttivo con el associazioni sindacali» spiega il vice sindaco Paola Andreoni, con delega ai Servizi Sociali. I beneficiari saranno i cittadini residenti nel Comune di Osimo, che nel mese di novembre 2020, hanno avuto una riduzione e/o interruzione dell’attività lavorativa sia essa dipendente che autonoma; i cittadini che alla data di presentazione della domanda si trovino in uno stato di disoccupazione/inoccupazione.

Gli importi corrispondenti dei buoni spesa saranno caricati sul codice fiscale dei beneficiari e tra i requisiti si rivolgono a redditi inferiori a 700 euro per nuclei familiari composti alla data del 30 novembre 2020, da un solo componente; 1.000 euro per nuclei familiari composti alla data del 30 novembre 2020, da 2 componenti; 1.300 euro per nuclei familiari composti alla data del 30 novembre 2020, da 3 a 4 componenti; 1.600 euro per nuclei familiari composti alla data del 30 novembre 2020, da 5 o più componenti oppure a quelli che alla data del 30 novembre 2020, possiedono disponibilità bancarie/postali (compresi investimenti in titoli di stato, titoli azionari obbligazionari e simili) non superiori a 2.000 euro per nuclei familiari composti da un solo componente; 2.500 euro per nuclei familiari composti da 2 componenti; 4.000 euro per nuclei familiari composti da 3 a 4 componenti; 6.000 euro per nuclei familiari composti da 5 o più componenti. Il valore una tantum dei buoni spesa è articolato e assegnato secondo la seguente modalità: nucleo familiare composto di n. 1 persona 200 euro, nucleo familiare composto di n. 2 persone 300 euro, nucleo familiare composto di n. 3 persone 350 euro, nucleo familiare composto di n. 4 persone 400 euro, nucleo familiare composto di n. 5 persone 450 euro, nucleo familiare composto di n. 6 persone 550 euro, nucleo familiare composto da oltre 7 persone 600 euro.«Verrà data priorità ai nuclei familiari con maggior numero di figli minori e con minori disponibilità di liquidità bancarie/postali. – spiega ancopra la vice sindaco – Potrà essere presentata una sola richiesta per ciascun nucleo familiare. Per nucleo familiare si intende il richiedente e tutte le persone risultanti dallo stato di famiglia anagrafico rilasciato dal Comune di residenza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X