facebook rss

Un saturimetro alla famiglie
con casi positivi al Covid 19

CASTELFIDARDO - Il Comune ha donato lo strumento a quanti sono sottoposti al regime di isolamento domiciliare obbligatorio
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Un saturimetro in ogni casa in cui c’è un “positivo” da coronavirus in famiglia: è l’iniziativa adottata dall’Amministrazione comunale di Castelfidardo che in questa prolungata e delicata fase di difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria, ritiene opportuno intervenire in prima persona per donare uno strumento estremamente utile a quanti sono sottoposti al regime di isolamento domiciliare obbligatorio a causa del Covid-19. «Il saturimetro è uno strumento straordinariamente funzionale per valutare l’eventuale compromissione respiratoria in quanto permette di misurare il grado di saturazione di ossigeno nel sangue: ne è auspicabile la presenza in ogni casa, al pari del termometro. Con tale dispositivo, infatti, si può monitorare la situazione, misurando quotidianamente il parametro al fine di comunicarlo, all’occorrenza, al personale sanitario», spiegano il sindaco Roberto Ascani e il vicesindaco con delega alla sanità Andrea Marconi. L’utilizzo del saturimetro è molto semplice: basta attaccarlo ad un dito, avendo cura, prima di procedere alla rilevazione, di scaldare le dita; sfregando le mani se ne può aumentare la temperatura così da ottenere risultati affidabili. La distribuzione a domicilio parte da domani a cura dei volontari del gruppo comunale di protezione civile nel rispetto dei protocolli per il distanziamento e la sicurezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X