facebook rss

Berlusconi guarda già alle elezioni:
«Sarò nelle Marche per le comunali
Nei sondaggi siamo al 10,4%»

ASSEMBLEA - I coordinatori provinciale e regionale Riccardo Sacchi e Francesco Battistoni hanno partecipato alla riunione online con il presidente di Forza Italia e tracciano un bilancio positivo della loro azione: «I momenti di confronto continueranno per tutto l’anno»
Print Friendly, PDF & Email

sacchi-berlusconi

Silvio Berlusconi in call, in basso a destra Riccardo Sacchi

 

di Federica Nardi

Una riunione online di oltre due ore per Silvio Berlusconi che ha “incontrato” una cinquantina tra referenti regionali, provinciali e locali di Forza Italia Marche. L’obiettivo è prepararsi alle comunali di primavera, che vedranno al voto circa 160mila marchigiani. I due comuni più grandi della competizione elettorale sono San Benedetto e Castelfidardo. Presente anche il coordinatore provinciale Riccardo Sacchi, che traccia un bilancio estremamente positivo dell’anno e mezzo trascorso nel ruolo, plaudendo soprattutto alla capacità del coordinatore regionale Francesco Battistoni di riprendere le fila di un partito prima in forte difficoltà.

sacchi-berlusconi-1-325x244

Il sondaggio mostrato da Silvio Berlusconi

«Ho ringraziato Tajani per essere stato molto presente nelle Marche e Battistoni per l’ottimo lavoro svolto: ha saputo interpretare la crescita di Forza Italia guardando anche al civismo e costruendo le alleanze che ci hanno portato a conquistare Regione, Macerata e Senigallia – spiega Sacchi -. Forza Italia aveva serie difficoltà e problematiche di rappresentanza, in un anno e mezzo grazie al mio lavoro e a quello di Battistoni Macerata è la prima provincia delle Marche con il 7,5 percento alle regionali. Abbiamo preso un consigliere regionale che non avevamo da 10 anni. Per Macerata l’apporto di FI è stato determinante, soprattutto nell’aiutare il centrodestra a scegliere la candidatura che ha saputo mettere insieme tutti». Sacchi cita anche il suo assessorato, «in settori strategici» e la presidenza della IV commissione assegnata a Barbara Antolini.

Berlusconi ha portato all’assemblea virtuale il sondaggio Techne che dà il partito al 10,4%: «I sondaggi di oggi – dice Sacchi -, confermano che il lavoro sta premiando. Grazie a me e a Bettistoni ci si sono avvicinati ex sindaci come Gianluca Pasqui, il sindaco Bartocci di Esanatoglia, quello di Civitanova, Fabrizio Ciarapica, che è la città più grande della provincia. Ho suggerito che è adesso è importantissimo strutturarci. Il tesseramento che scade a febbraio sarà un’occasione importante di radicarsi sul territorio, e serviranno congressi per dare linfa alla nuova classe dirigente».

Grande attenzione, prosegue Sacchi, deve essere data al Recovery fund: «I fondi devono arrivare effettivamente alle partite Iva e alle attività in crisi. La crisi sanitaria tra poco diventerà una crisi sociale. Ho proposto inoltre di prevedere incontri periodici, almeno una volta ogni due mesi, di tutti gli eletti: dai sindaci ai parlamentari».

forza-italia-berlusconi-1-325x244Berlusconi ha ascoltato attentamente gli interventi, ringraziando anche lui Battistoni per il lavoro fatto e gratificando i rappresentanti a cui ha attribuito «serietà e competenza». Ha inoltre ribadito che Forza Italia non ha in programma alleanze con il centrosinistra, rivendicando il fatto di essere «un’opposizione responsabile ma non morbida». Sulle Marche si è dimostrato preoccupato da alcuni aspetti: dalla situazione post sisma, dai problemi infrastrutturali che rendono difficili i collegamenti sia tra nord e sud sia verso Roma. L’attenzione, ha ribadito Berlusconi, è soprattutto per le categorie meno tutelate (come le partite Iva), con un occhio di riguardo al turismo e alle piccole imprese.

Battistoni commenta così l’incontro virtuale: «La capacità del Presidente di fare il punto sulla situazione e di rendersi bussola di competenza e concretezza per il futuro dell’Italia, colpisce anche chi, da oltre 25 anni, come me, ha modo di conoscerlo. I mesi che ci aspettano saranno decisivi, per l’Italia e per le Marche tutte e noi di Forza Italia sappiamo bene cosa fare: riforme serie per combattere la burocrazia, incentivare le grandi opere, realizzare gli improcrastinabili lavori di adeguamento delle infrastrutture e, soprattutto, alleggerire il peso fiscale per famiglie ed imprese. La nostra squadra è pronta, abbiamo sindaci, consiglieri, assessori e dirigenti fra i più preparati della regione e fra i più motivati a fare la differenza. I momenti di confronto, inoltre, continueranno per tutto l’anno, intervallati, come ha promesso il presidente Berlusconi, da una sua visita nelle Marche, appena sarà possibile. Nel frattempo, continueremo a lavorare per assicurare un futuro migliore a tutti i marchigiani».

Presenti alla call il vicepresidente di FI Antonio Tajani, Sestino Giacomoni, segretario della conferenza dei coordinatori regionali, Gregorio Fontana, responsabile organizzazione di Forza Italia ed i parlamentari Simone Baldelli ed Andrea Cangini. Per la provincia di Macerata oltre a Sacchi erano presenti Fabrizio Ciarapica sindaco Civitanova Marche vice coordinatore regionale e consigliere provinciale, Luigino Bartocci sindaco di Esanatoglia, Sandro Montaguti capogruppo comune Macerata, Giuseppe Baioni capogruppo comune Civitanova, Corrado Perugini vice coordinatore provinciale Macerata e responsabile organizzazione coordinamento regionale Marche, Edoardo Gallotta responsabile giovani provincia Macerata, Antimo Flagiello responsabile dipartimento sport Forza Italia Marche, Margherita Turchetti membro Dipartimento giustizia coordinamento regionale Marche, Gianluca Pasqui consigliere regionale e vicepresidente consiglio regionale Marche.

forza-italia-berlusconi

Berlusconi incontra i “suoi” sindaci Anche Ciarapica alla call online

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X