facebook rss

Nuovi arredi urbani in via Bixio

FALCONARA - Fioriere, cestini e posacenere in una delle vie più centrali della città
Print Friendly, PDF & Email

Le nuove installazioni

 

Arrivano nuove fioriere, con ciclamini e sempreverdi, per riqualificare l’arredo dell’isola pedonale di via Bixio. E’ stato realizzato nella mattinata di oggi, martedì 5 gennaio, il progetto predisposto dall’architetto Serena Marinelli per migliorare l’aspetto del centro città, nel tratto compreso tra piazza Mazzini e piazza Garibaldi. La riqualificazione punta soprattutto sul verde: sono state infatti installate 16 nuove fioriere per decorare la passeggiata principale di Falconara e per dare continuità agli arredi tra una panchina e l’altra, in modo da offrire una visione più rettilinea dell’isola pedonale. Sono stati posizionati grossi vasi di forma conica alti 75 centimetri, in lamiera di acciaio zincato in modo da armonizzarsi con i lampioni al centro delle sedute circolari di via Bixio. Nelle nuove fioriere sono stati piantati arbusti di pitosforo tobira nano, molto resistenti. Le fioriere già esistenti, più basse, sono state spostate in prossimità degli incroci, sempre all’interno dell’isola pedonale: daranno colore al centro città grazie alla piantumazione di photinia nana (un arbusto perenne verde e rosso) e ciclamini grandi. Oltre alle fioriere, nei prossimi giorni saranno installati due cestini a corolla con posacenere, che sostituiranno quelli a semiluna già esistenti. «Vogliamo dare un segnale di accoglienza a chi frequenta la nostra città – dice il sindaco Stefania Signorini – e rallegrare le vie principali del centro con questi nuovi arredi. In un clima rattristato dalla pandemia, è importante mandare un segnale di ottimismo anche attraverso il verde e i fiori, simbolo di vitalità». «L’amministrazione comunale conferma l’attenzione per la città – aggiunge l’assessore alle Manutenzioni Romolo Cipolletti – in questo caso per la zona del centro, già oggetto di importanti interventi come l’eliminazione delle barriere architettoniche lungo i percorsi pedonali, la manutenzione della grande aiuola in piazza Mazzini e del verde in generale, con la sostituzione degli alberi abbattuti negli ultimi vent’anni».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X