facebook rss

Morro D’Alba, focolaio
nella casa di riposo

COVID -Il Comune ha comunicato che l'80% degli ospiti è positivo ma quasi tutti sono asintomatici. Il cluster è stato tracciato, è circoscritto e sotto controllo
Print Friendly, PDF & Email

 

«Purtroppo dobbiamo comunicare che presso la nostra casa di riposo è stato riscontrato un focolaio di Covid che attualmente interessa l’80% degli ospiti. Al momento sono quasi tutti asintomatici, solo alcuni paucisintomatici. Le famiglie degli ospiti sono state informate della situazione». Il Comune di Morro D’Alba ha comunicato stamattina la novità. Lo scorso 9 gennaio in paese erano stati isolati 6 casi di contagio mentre le persone in quarantena erano 13, ora gli anziani contagiati sarebbero 17«L’allarme è scattato ieri e si è provveduto immediatamente a sottoporre a tampone tutti gli ospiti, gli operatori e altre pochissime persone che avevano avuto contatti con la struttura. – prosegue il comunicato – Oltre agli ospiti solo un operatore è risultato positivo. Il focolaio è pertanto stato tracciato e circoscritto. La situazione è costantemente seguita dalle autorità sanitarie e le famiglie degli ospiti vengono continuamente aggiornate. Anche se il focolaio presso la struttura è stato circoscritto ricordiamo che il virus è già circolante da giorni sul nostro territorio come reso noto nelle precedenti comunicazioni. E’ dunque assolutamente fondamentale che tutti rispettino le regole per evitare il contagio, per proteggere noi stessi e le persone più fragili della nostra comunità».

Il consiglio è quello di seguire pedissequamemte tutte le regole anti contagio: usare sempre la mascherina, lavare spesso le mani «ma soprattutto di evitare assembramenti o riunioni che possono favorire la diffusione del coronavirus. – sottolinea il Comune di Morro d’Alba – Rammentiamo di confrontarsi con il medico nel caso si abbiano dei dubbi circa le proprie condizioni di salute e l’avvio nei prossimi giorni di uno screening di massa a cui è possibile sottoporsi gratuitamente su prenotazione. La situazione è difficile ma ci auguriamo di poterla affrontare insieme con coraggio e speranza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X