facebook rss

«Mascherina su e igienizzate le mani»
Coppia aggredisce operatore della sicurezza:
scoppia il caos nel supermercato

FABRIANO - Per fermare la reazione violenta dei due giovani è dovuta intervenire la Polizia nel tardo pomeriggio di ieri all'Eurospin di via Cortina San Nicolò. Il ragazzo che li aveva invitati a seguire le disposizioni anti-Covid ha riportato lesioni guaribili in 30 giorni. Al vaglio testimonianze e immagini registrate dalla videosorveglianza
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Stavano entrando nel supermercati e l’addetto alla sicurezza li ha invitati a indossare la mascherina e a igienizzarsi le mani con il liquido del dispenser. La reazione della coppia, due giovani residenti in una città dell’area montana, è stata imprevista e violenta. Dopo il richiamo al rispetto delle disposizioni anti-Covid il ragazzo e la ragazza hanno cominciato prima ad inveire, poi ad aggredire il giovane operatore del supermercato che li aveva accolti all’ingresso, inseguendolo  fino alle vicinanze delle casse e davanti agli occhi attoniti dei numerosi clienti che nel tardo pomeriggio di ieri si trovavano dentro l’Eurospin di via Cortina San Nicolò  a Fabriano. E’ scoppiato un diverbio che è degenerato e nel punto vendita è arrivata la Polizia.

Al momento questo è l’unico dato oggettivo della vicenda accaduta ieri a Fabriano, perchè contorni e responsabilità sono ancora tutti da mettere a fuoco. Da quello che è emerso, nel tardo pomeriggio dell’11 gennaio, il personale del Commissariato di P.S. di Fabriano in servizio di controllo del territorio con una volante 113, ha ricevuto la segnalazione del parapiglia in atto, prima all’interno e poi all’esterno  del punto vendita, davanti a numerosi avventori che hanno cercato di interagire per calmare gli animi della coppia. «Entrambi sembravano in uno stato psico-fisico alterato» come hanno poi raccontato diversi testimoni presenti tra le corsie del supermercato

La pattuglia è subito  intervenuta presso l’esercizio commerciale di via Cortina San Nicolò, per sedare la lite in corso e giusto in tempo per bloccare i due clienti. L’arrivo tempestivo degli operatori della volante ha impedito il protrarsi dell’azione delittuosa, nella quale comunque in due  hanno riportato  lesioni personali, in un caso refertate con prognosi di 30 giorni. Ad avere la peggio è stato l’operatore del market  che ha incassato calci e pugni, costretto a ricorrere alle cure dell’ospedale. A seguito dell’episodio gli ispettori del Commissariato stanno svolgendo le opportune indagini per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti e definire le eventuali responsabilità penali. Le lesioni gravi sono un reato perseguibile d’ufficio. Oltre ad ascoltare le testimonianze di chi ha assistito alla scena, in queste ore gli investigatori stanno visionando le immagini della video sorveglianza del circuito interno al discount, consegnate dal responsabile del negozio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X