facebook rss

Covid, piazze e luoghi di aggregazione
nel mirino dei controlli

ANCONA – Il prefetto D’Acunto, nel corso della riunione di coordinamento con i vertici delle forze di polizia, stamattina ha disposto maggiori verifiche nel prossimo fine settimana per evitare assembramenti e accertare il rispetto delle norme anti-contagio
Print Friendly, PDF & Email

Il prefetto D’Acunto

 

 

Sarà un fine settimana di controlli, quello in arrivo, nei centri storici e nei luoghi di aggregazione maggiormente frequentati dai giovani. Servizi disposti  e potenziati stamattina dal prefetto di Ancona Antonio D’Acunto, nell’ambito della nuova riunione di coordinamento dei vertici delle forze di polizia per il periodico monitoraggio della situazione delle misure di contenimento Covid-19. Il consesso, presieduto dal prefetto, si è svolto nella modalità della videoconferenza ed ha preso atto della costante attività delle Forze dell’ordine nei servizi di prevenzione anti-covid. Dal 1 al 12 gennaio scorsi sono state controllate 9.987 persone, 124 delle quali sanzionate, e 3.167 esercizi commerciali, uno dei quali sanzionato, un altro chiuso. Per quanto riguarda l’andamento della campagna vaccinale, le forze di polizia hanno assicurato che dal 27 dicembre scorso, su tutto il territorio provinciale, i servizi di vigilanza e scorta ai mezzi che distribuiscono le fiale vengono regolarmente svolti. Per il prossimo fine settimana quindi si è disposto una ulteriore intensificazione dei servizi di controllo del territorio, nei centri storici e nei principali luoghi di aggregazione giovanile, per evitare assembramenti e accertare il rispetto delle norme anti-contagio e degli ultimi Dpcm.

Marche a rischio arancione, Acquaroli: «Il governo continua ad alzare l’asticella Confrontiamoci ma non solo sui numeri»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X