facebook rss

Ritorno sui banchi: alle fermate
volontari e polizia locale

FALCONARA - Non sono emerse criticità nella prima giornata di controlli
Print Friendly, PDF & Email

I controlli in zona Disco

 

Disciplinati e rispettosi delle norme contro la diffusione del contagio: così si sono presentati gli studenti che nella mattinata di oggi hanno utilizzato le fermate dell’autobus del territorio falconarese per raggiungere la scuola e per tornare a casa. Non sono emerse particolari criticità nella prima giornata di controlli dei volontari e della polizia locale, anche perché non c’è stata un’alta concentrazione di studenti alle fermate che in genere sono le più affollate. L’assessore al Trasporto pubblico Clemente Rossi, che ha organizzato i controlli, è stato presente in mattinata nei punti considerati più a rischio, tanto all’andata che per il tragitto di ritorno. Dalle 7 alle 7.45 i controlli hanno interessato il percorso in direzione Ancona, in particolare le fermate di Castelferretti centro, Case Unrra (davanti alla farmacia), quella della stazione ferroviaria, della zona Disco e di Palombina Vecchia (vicino all’incrocio tra via Flaminia e via Palombina Vecchia). Tra le 13 e le 13.30 il monitoraggio si è concentrato invece alle fermate de La Caravella, del Disco e della stazione ferroviaria (direzione nord) per il rientro a casa. In entrambi i casi volontari e agenti hanno controllato che gli studenti rispettassero il distanziamento durante l’attesa, che salissero sui mezzi in modo ordinato e indossassero correttamente le mascherine. Un presidio è stato presente anche davanti all’istituto superiore Cambi-Serrani. Hanno partecipato ai controlli i volontari del gruppo comunale di Protezione civile, dell’associazione di Protezione civile, della Croce Gialla di Falconara, della Blu pubblica assistenza, della Società nazionale di salvamento, dell’Associazione Arma Aeronautica e dell’Anmi. «I controlli proseguiranno nei prossimi giorni – dice l’assessore al Trasporto pubblico Clemente Rossi – sempre con lo scopo di essere di supporto agli studenti, fornire loro indicazioni e risposte in caso di dubbi. Resta l’appello al senso di responsabilità dei ragazzi: volontari e agenti saranno un loro punto di riferimento».

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X