facebook rss

I Tre Archi si illuminano
di giallo per Patrick Zaki

OSIMO - La città aderisce alla campagna di Amnesty International e si mobilita per chiedere la liberazione dello studente egiziano, iscritto all’Università di Bologna, da un anno in carcere nel suo Paese d'origine anche con uno striscione esposto sulla facciata del Palazzo comunale
Print Friendly, PDF & Email

Il manifesto per chiedere la liberazione di Patrick Zaki esposto sulla facciata del Comune di Osimo

 

 

Anche il Comune di Osimo aderisce alla campagna di Amnesty International e si mobilita per chiedere la liberazione di Patrick Zaki. Lo studente egiziano iscritto all’Università di Bologna è rientrato nel suo Paese di origine il 17 febbraio 2020 ed è stato subito arrestato con l’accusa di diffusione di notizie false e di adesione ad un gruppo terroristico e chiuso in carcere dove resta dopo un anno di rinvii di udienze. Oggi, dopo il tramonto, i Tre Archi, uno dei luoghi simbolo di Osimo, verranno illuminati di giallo per aderire alle proteste per la tutela dei diritti civili, inoltre sulla facciata del Palazzo comunale è stato esposto un manifesto con il volto di Patrick Zaki. «Ad un anno dalla sua carcerazione, vogliamo lottare per la verità. – spiega il sindaco Simone Pugnaloni – Le istituzioni devo contribuire alla sua scarcerazione e devono condannare i regimi autoritari. Patrick si batteva per i diritti umani, è stato condannato dal suo Paese come un sovversivo. In nome suo, tutti, dobbiamo impegnarci per la democrazia nel mondo. Giustizia per Patrick, giustizia per Giulio Regeni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X