facebook rss

Chiusi i parchi a Sassoferrato,
a Genga sindaco positivo

COVID - Dopo lo stop alle lezioni a scuola su indicazione dell'Asur, non si ferma l'emergenza nel comprensorio montano con un aumento dei casi di contagio
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Su indicazione dell’Ufficio Igiene e Prevenzione avevano già chiuso le scuole delle rispettive città fino al prossimo 22 febbraio, i sindaci di Sassoferrato e Genga. Da ieri Maurizio Greci, primo cittadino di Sassoferrato, ha precluso al pubblico anche i parchi, mentre Marco Filipponi, primo cittadino di Genga, ha comunicato di essere risultato positivo al tampone e di dover continuare a lavorare da casa per la sua comunità. L’emergenza Covid non si ferma nel comprensorio montano e «preso atto del perdurare della grave situazione infettiva riscontrata negli ultimi tempi, il carattere particolarmente diffusivo e il nuovo incremento dei casi su tutto il territorio» Greci ho ordinato «per tutelare e salvaguardare la salute pubblica ed impedire le occasioni di contagio al Covid-19 dovute a probabili assembramenti di visitatori, la chiusura immediata (da ieri ndr) e fino a domenica 14 febbraio, di tutti i parchi e giardini pubblici». Se la situazione non migliorerà il sindaco
potrà concedere deroghe, per lo svolgimento delle attività. Le violazione del provvedimento all’aperto alle persone appositamente accompagnate affette da qualsiasi disabilità accertata. La violazione della presente ordinanza, dove il fatto non costituisca più grave reato, è punita ai sensi dell’articolo 650 del codice penale (si rischia l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a 206 euro).

Alla cittadinanza di Genga ieri, con un gesto di trasparenza e correttezza, è stato invece comunicato che «in data odierna, martedì 9 febbraio, il primo cittadino, Avv. Marco Filipponi, ha purtroppo riscontrato la sua positività al Covid-19. A seguito del regime di quarantena disposto per la figlia a far data da venerdì 5 febbraio, lo stesso si era autonomamente isolato in casa in via preventiva. Ad oggi le sue condizioni di salute risultano discrete, avendo solamente passeggeri stati febbrili». Oggi, secondo i dati diramati dalla Regione Marche, a Sassoferrato sono segnalati 79 casi positivi e 274 persone in quarantena, a Genga 9 casi di contagio e 47 persone in quarantena.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X