facebook rss

Un orto marittimo sul lungomare:
l’idea dello chef Moreno Cedroni

SENIGALLIA - È prevista la messa a dimora di erbe aromatiche della macchia mediterranea com il finocchio selvatico, il papavero, l'ortica, il paccasasso e l'erba cipollina
Print Friendly, PDF & Email

Moreno Cedroni

 

Sognarle è il primo passo per realizzare le cose. È così che nasce l’idea dell’Orto Marittimo che in corso di realizzazione sul lungomare di Senigallia. Il progetto è targato Moreno Cedroni,  prima condiviso e sostenuto dalla moglie Mariella e la figlia Matilde, e poi con tutti i ragazzi che lavorano alla Madonnina del Pescatore.  Un progetto fatto pensando a Senigallia come ad una comunità, ancor prima che a un luogo, ragionando di odori e sapori e anche di paesaggio. Riflettendo, infatti, su un luogo per la comunità – ché mai il senso di comunità è apparso così forte quanto in questi ultimi due anni – si è creato un luogo attrezzato dove ci si potrà beare dell’orto, della vista del mare e in primavera e in estate dei leggeri venti che accarezzano la spiaggia. Cedroni ha pensato con Davide Groppi a delle luci più in linea con la natura, per una fruizione che sia anche notturna, pensando, con i progettisti, anche ai suoni della natura come lo sciabordio delle onde, le voci dei gabbiani e il vento caldo dell’estate. Ci sarà quindi, nell’idea, un impianto audio che esalterà ancor di più la natura. L’orto avrà anche una funzione importante per la Madonnina del Pescatore: rifornirà il ristorante delle erbe aromatiche.  Da anni Moreno Cedroni aveva in testa questo progetto perché il paesaggio architettonico marino ha connotato da sempre il lungomare di Senigallia, rendendolo unico nel mondo. Al fianco di Cedroni, a condividere il progetto, ci sono gli architetti Marco Maria e Fabio Maria Ceccarelli, insieme all’amministrazione del Comune dì Senigallia: ne deriva un’opera di qualifica che segna il passo per i futuri progetti della comunità. È prevista la messa a dimora di erbe aromatiche della macchia mediterranea: finocchio selvatico, papavero, erba ostrica, erba cipollina, grugni, senape, tarassaco, acetosella, ortica, borragine, paccasasso, timo limone, prezzemolo, salvia, rosmarino, origano, maggiorana, citronella, melissa, santoreggia, menta, ginepro, viòle, gerani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X