facebook rss

V-day nelle case di riposo:
prima dose del siero ‘Moderna’
a tutti i nonnini osimani

OPERAZIONE completata questa mattina nelle tre residenze protette della città grazie al supporto dei medici di base. Il sindaco Pugnaloni mette a disposizione il Palabaldinelli per la vaccinazione di massa
Print Friendly, PDF & Email

Il medico Guido Sampaolo

 

Oggi è stata V-day anche nelle case di riposo di Osimo. E’ terminata stamattina la somministrazione della prima dose del vaccino ‘Moderna’ nelle tre residenze protette della città, la fondazione ‘Bambozzi’, l’azienda servizi Grimani Buttari’ e la fondazione ‘Recanatesi’ svolta grazie al supporto dei medici di base. «Tutti gli ospiti e a tutti gli operatori sanitari hanno ricevuto la prima dose del siero anti-covid – fa sapere il sindaco Simone Pugnaloni – Un ringraziamento speciale al medico Guido Sampaolo referente di zona dei Medici di medicina generale e dell’Usca per il prezioso e professionale contributo donato alla comunità osimana. Ora sarà la volta di insegnanti, assistenti scolastici, forze dell’ordine, Polizia locale e Protezione civile.

Il sindaco Simone Pugnaloni

L’invito che ho rivolto alla Regione Marche ed al presidente Acquaroli nel corso della video conferenza con il direttivo Ancina, è quello di utilizzare i medici di famiglia per accelerare sempre di più la somministrazione del vaccino a tutti, di farsene portavoce presso il governo centrale- L’Amministrazione comunque ha messo a disposizione il Palabaldinelli per la vaccinazione di massa». Il sindaco Pugnaloni sottolinea inoltre che «oggi ad Osimo la situazione è in miglioramento: ci sono poche classi in quarantena, e l’andamento epidemiologico è sotto controllo nelle case di riposo». Secondo il report del Servizio Sanità della regione, in data odierna sono 354 i casi di contagio e 814 persone in quarantena.

Al via il V-day per gli over 80, la soddisfazione e felicità degli anziani Foresi: «Tutto procede bene»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X