facebook rss

Vittime del Covid, Acquaroli:
«Nelle Marche sono 2.464
Dolore inedito non salutarle degnamente»

CERIMONIA - Il presidente della Regione ha rivolto il suo pensiero a coloro che non ci sono più nella Giornata istituita per commemorarle. Bandiere a mezz'asta e cerimonie in molti Comuni della provincia di Ancona - FOTO
Print Friendly, PDF & Email

La sindaca Valeria Mancinelli con il presidente del Consiglio comunale Sanna durante il minuto di silenzio sul balcone della sala giunta

Oggi è la prima Giornata nazionale in memoria delle vittime della pandemia da Covid-19, istituita dal Parlamento.

Regione-aeroporto-Baldelli-Acquaroli-Signorini-DSC_0762-325x216

Il presidente Acquaroli

Anche i comuni dell’Anconetano come quelli del resto della regione, hanno celebrato questo momento con un minuto di raccoglimento e ponendo le bandiere a mezz’asta e il presidente della Regione Francesco Acquaroli ha ricordato le vittime marchigiane «In questo anno abbiamo conosciuto un dolore inedito, abbiamo perso decine di migliaia di persone, che le famiglie e i propri cari non hanno potuto salutare nel modo più dignitoso. Il nostro pensiero, oggi e ogni giorno, va a tutti loro, alle persone che non ci sono più: alle 2.464 nelle Marche e alle oltre 100mila in Italia. Questa ferita deve farci riflettere su quanto sia fondamentale oggi essere uniti nella lotta al Coronavirus, su quanto anche ciascuno dei nostri comportamenti sia importante per uscire il prima possibile da questa drammatica pandemia». In tutti i comuni della provincia di Ancona sono state esposte bandiera a mezz’asta in segno di lutto e sono state commemorate le vittime della pandemia. Il sindaco del capoluogo dorico Valeria Mancinelli: «Silenzio, ricordo, commozione e desiderio di futuro. I Comuni italiani oggi si uniscono in memoria delle vittime del coronavirus. La fascia e la bandiera tricolore ci tengono insieme nel cordoglio, nella richiesta forte che rivolgiamo ancora una volta a tutti di rispettare le regole per fermare il contagio. Ci uniscono anche nella richiesta di accelerare in ogni modo il piano vaccinazioni».

AGUGLIANO – Il sindaco Thomas Braconi a nome anche dell’Amministrazione  comunale ha ricordato “le vittime di questa tremenda epidemia Le bandiere del nostro Comune sono state poste a mezz’asta ed io ho deciso di osservare un minuto di silenzio. Vicini a chi più è in difficoltà e con una preghiera a tutti i nostri cari defunti” ha scritto il primo cittadino di Agugliano

MONTE ROBERTO – «A un anno dalla pandemia, le parole dell’Amministrazione comunale sono di vicinanza ai familiari delle vittime del covid e di incoraggiamento per chi ora è malato – fa sapere il sindaco di Monte Roberto Stefano Martelli -. Una ferita che lacera e allo stesso unisce davanti al numero di perdite umane causate dal virus. Rivolgo poi un ringraziamento agli operatori sanitari, impegnati ogni giorni in corsia nella lotta al virus, nonché ai volontari e alla nostra Protezione civile per il servizio reso alla comunità».

CERRETO D’ESI – David Grillini stamattina in piazza Lippera di fronte al Municipio, al cospetto della bandiera italiana esposta a mezz’asta, ha osservato un minuto di silenzio. «Così Cerreto d’Esi vuole ricordare le vittime ed onorare il sacrificio e l’impegno degli operatori sanitari. – scrove il sindaco – Questa celebrazione che ha accomunato tutta l’Italia, è un segnale altamente simbolico di speranza per il nostro Paese, fortemente colpito dalla pandemia e per tutte le comunità, quotidianamente alle prese con le nefaste conseguenze del Covid-19. All’indomani del 160° anniversario dell’Unità d’Italia, celebrato ieri, il Paese è compatto nella lotta al virus che si è trasformata in un’emergenza sanitaria, sociale ed economica e nella speranza per un futuro libero dalla pandemia».

SERRA SAN QUIRICO – 18 Marzo: bandiere a mezz’asta per la giornata nazionale in memoria delle vittime dell’epidemia da coronavirus

FALCONARA – Bandiere a mezz’asta e listate a lutto per onorare la memoria di tutte le vittime di Coronavirus anche a Falconara

FABRIANO – Il Comune di Fabriano  ha aderito  all’iniziativa promossa dall’Anci e alle ore 11, il vicesindaco Ioselito Arcioni davanti la sede municipale, indossando la fascia tricolore, ha osservato un minuto di silenzio al cospetto delle bandiere esposte a mezz’asta per ricordare, a nome di tutta la nostra comunità, le persone che sono decedute a causa del Covid 19

POLVERIGI – Il sindaco di  Polverigi, Daniele Carnevali, ha voluto aderire all’iniziativa Anci, in memoria dei polverigiani e delle polverigiane deceduti nell’anno della pandemia. «Per il rispetto che dobbiamo a loro, ai loro familiari, alle attività economiche e famiglie in difficoltà, agli studenti e ai docenti, al personale sanitario e alle forze dell’ordine, ai volontari del terzo settore, la raccomandazione ancora una volta è quella di rispettare le regole anti contagio e vaccinarci quando previsto, in modo da uscire il prima possibile da questo triste limbo e tornare a alla normalità» ha commentato.

CASTELBELLINO – Anche il Comune di Castelbellino ha accolto l’invito dell’Anci. «La nostra Comunità si stringe alle famiglie che hanno lottato contro il Covid in questo difficile anno, consapevole che il rispetto di quella memoria risiede anche nei comportamenti e nelle pratiche, individuali e collettive, responsabili ed efficienti» scrive il sindaco.

 

SANTA MARIA NUOVA – Nella prima giornata nazionale in memoria delle vittime dell’epidemia da Coronavirus, anche il sindaco Alfredo Cesraini ha rispettato davanti al Palazzo Comunalieper un minuto di silenzio.

MAIOLATI SPONTINI -Alle 11 il sindaco  di Maiolati SPontini, Tiziano Consoli, a nome di tutta la comunità, ha osservato un minuto di raccoglimento nella residenza municipale davanti alle bandiere a mezz’asta. “Davanti alla fragilità personale e collettiva, l’invito a proteggere noi stessi e gli altri, a maturare sempre più atteggiamenti di rispetto e di cooperazione al bene comune” ha commentato.

CAMERANO – La sindaca Annalisa Del Bello ha osservato un minuto di silenzio davanti al palazzo comunale per la prima Giornata in memoria delle vittime dell’epidemia da coronavirus.

CORINALDO – «Anche il nostro Comune ha deciso di esporre la bandiera italiana a mezz’asta e osservare un minuto di silenzio; con questo gesto l’intera comunità si vuole stringere nel ricordo delle vittime e di chi ha perso i propri cari». Il sindaco Matteo Principi ha invitato la comunità a unirsi in memoria di tutto ciò che questa giornata rappresenta.

OFFAGNA – Il sindaco Ezio Capitani con l’assesore Fabrizio Bartoli sulle note del ‘Silenzio’ hanno commemorato le vittime del Covid, questa mattina. E’ seguita la benedizione del parroco

OSIMO – Oggi bandiere a mezz’asta in ricordo delle vittime del Covid 19 anche ad Osimo «Il pensiero va a tutte le famiglie delle vittime ed a tutti i nostri angeli custodi operatori sanitari, forze dell’ordine e polizie locali. Insieme, dobbiamo vincere questa battaglia. Rispettiamo le regole, c’è da soffrire a rimanere in casa, ma i risultati positivi arriveranno e ne saremo orgogliosi. La raccomandazione piu grande, appena sara’ possibile, vacciniamoci tutti, senza se e senza ma, soli cosi torneremo alla normalita’» scrive il sindaco Simone Pugnaloni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X