facebook rss

L’istituto ‘Gesù Bambino’
torna ad essere una scuola

FALCONARA – Il Comune ha deciso di acquistare per 47.300 euro il plesso di via XX Settembre di proprietà delle suore missionarie francescane per ospitarci le sei classi della primaria 'Leopardi' in attesa del nuovo polo scolastico
Print Friendly, PDF & Email

I bambini di Falconara centro torneranno a scuola nell’istituto Gesù Bambino, come i nonni e i genitori prima di loro, fino alla fine del secolo scorso. Il Comune – riferisce una nota ufficiale-intende infatti acquistare l’immobile di via XX Settembre dalle suore missionarie francescane di Gesù Bambino di Roma, per adeguarlo in modo da trasferirvi dal prossimo anno sei classi della scuola elementare Leopardi. La proprietà ha già proposto un prezzo d’acquisto di 47.300 euro, comprensivo anche delle spese per la verifica sismica di 27.300 euro, già effettuate dalla proprietà per avere certezze sulla sicurezza sismica della struttura.

I bambini della scuola elementare di via Leopardi potranno restare nel plesso Gesù Bambino fino alla realizzazione del nuovo polo scolastico dell’istituto comprensivo Falconara Centro, che sorgerà al posto delle scuole Leopardi e Giulio Cesare e accoglierà anche i piccoli della materna Peter Pan. L’edificio di quattro piani di via XX Settembre è stato realizzato nel 1963 e negli anni è stato oggetto di ampliamenti. E’ dotato di accesso per disabili ed ha una superficie lorda di 1.090 metri quadri, di cui 450 sono già destinati ad aule, cui si aggiungono una cucina, una dispensa, refettori, uffici, un ambulatorio, oltre agli spazi che un tempo erano adibiti a funzioni religiose e alle camere per le suore. Per la sosta è stato individuato il piazzale davanti alla chiesa di Sant’Antonio.

L’acquisto dell’istituto Gesù Bambino non è l’unico investimento programmato per il 2021 in ambito scolastico: sono infatti in corso le procedure di affidamento delle progettazioni definitive ed esecutive per la demolizione e ricostruzione della scuola elementare Leonardo Da Vinci a Castelferretti (nella porzione dell’immobile più recente in cemento armato), per un investimento complessivo di 2,4 milioni di euro e l’adeguamento sismico della scuola materna di Falconara Alta, che comporterà una spesa di 860mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X