facebook rss

Punto vaccinale al circolo
con i medici di famiglia:
si inizia con gli over 80

FALCONARA - Le somministrazioni del siero anti-Covid partiranno lunedì prossimo dopo il sopralluogo dall'esito positivo svolto dal sindaco Stefania Signorini con i sanitari, i funzionari Asur, volontari di Protezione civile e Croce Gialla, operai comunali e agenti di polizia locale
Print Friendly, PDF & Email

Sopralluogo del sindaco Stefania Signorici al punto vaccinale di Falconara

Partiranno lunedì prossimo, 12 aprile, le vaccinazioni al Circolo Leopardi di via dello Stadio, un’iniziativa voluta dal sindaco Stefania Signorini e organizzata dal Comune di Falconara in collaborazione con medici di famiglia, Asur, gruppo comunale di Protezione civile, Croce Gialla Falconara, associazione Artis, Gruppo amici per lo sport e Anteas. In questa prima fase al centro sociale di Case Unrra, in via dello Stadio 14/A, potranno vaccinarsi gli ultraottantenni già prenotati per ricevere il siero attraverso i medici di base. Saranno gli stessi medici a chiamarli per fissare l’appuntamento. Il centro sarà aperto tutti i giorni dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 19. I locali sono stati allestiti mercoledì con gli arredi necessari per le fasi di accettazione, vaccinazione, registrazione e osservazione post vaccino dei pazienti. E’ già stata apposta anche la segnaletica stradale che indica il punto di vaccinazione.

Nella stessa mattinata del 7 aprile in via dello Stadio – ricorda una nota del Comune di Falconara – si è svolto un secondo sopralluogo (dopo quello di venerdì 2), cui hanno partecipato il sindaco Signorini, i funzionari della direzione del distretto Asur dell’Area Vasta 2, i rappresentanti dei medici di famiglia. Erano presenti anche Mauro Malatesta, coordinatore del gruppo comunale Protezione civile, i cui volontari si occuperanno di disciplinare gli ingressi e di far rispettare le regole per il contenimento del contagio, e Gilberto Baldassarri della Croce Gialla di Falconara, che garantirà la presenza di un’ambulanza negli orari di apertura. A Case Unrra sono arrivati anche gli operai comunali per l’allestimento e per raccogliere gli ultimi suggerimenti degli addetti ai lavori, un rappresentante della polizia locale per una valutazione della viabilità e un dipendente del Servizio informatico del Comune per approfondire gli aspetti riguardanti la registrazione dei pazienti.

L’iniziativa è stata organizzata grazie alla preziosa collaborazione dell’infermiere volontario Selusi Serrani e del suo gruppo e dei volontari dell’associazione Artis di Falconara, capitanati dalla presidente Franca Pulita, che offriranno supporto per la somministrazione del vaccino. Si sono messi a disposizione del Comune anche i volontari del Gas (Gruppo amici per lo sport) che si occuperanno dell’accettazione e della registrazione dei pazienti, con l’aiuto di volontari Anteas. «Grazie alla straordinaria mobilitazione del volontariato e alla disponibilità dei medici di famiglia partiamo con il servizio rivolto agli ultraottantenni – dice il sindaco Stefania Signorini –. Questa prima fase ci permetterà di rodare l’intera organizzazione. L’obiettivo del Comune è infatti quello di estendere le vaccinazioni a tutte le fasce di popolazione residenti a Falconara che verranno progressivamente coinvolte nel piano vaccinale». Contestualmente all’apertura del centro vaccinale, lunedì 12 aprile partirà la vaccinazione a domicilio di tutti quei soggetti impossibilitati a spostarsi: alcuni medici si sono resi disponibili a vaccinare i pazienti dei medici curanti che non hanno aderito alla campagna vaccinale a domicilio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X