facebook rss

Il Fratino nidifica sulla spiaggia
di Montemarciano, partiti i controlli

AMBIENTE - Le tre uova deposte della "coppia storica" sono state tutelate con una recinzione di paletti e nastro biancorosso. Il Comune invita a tenere i cani al guinzaglio in questo tratto di arenile. Prenotazioni aperte per la visita guidata
Print Friendly, PDF & Email

La spiaggia di Montemarciano dove hanno nidificiato i Fratini

 Il Fratino, uccello a rischio di estinzione, ha scelto ancora la spiaggia di Montemarciano per deporre le sue uova e per proteggerle sono scattati i controlli. Venerdì mattina il personale incaricato del monitoraggio del Fratino lungo il litorale di Marina di Montemarciano ha iniziato i controlli e rilevato il nido della stagione 2021. «Le tre uova deposte sono della “coppia storica” (Ann e Aat, questi i codici degli anelli presenti nelle loro zampe grazie a un progetto di ricerca di Ispra), individui presenti ormai da anni lungo questo tratto di spiaggia. Il nido è stato prontamente tutelato grazie a una recinzione con paletti e nastro biancorosso: si invita la cittadinanza a non disturbare questa specie a rischio di estinzione, in particolare a non avvicinarsi al nido e a tenere i cani al guinzaglio» fa sapere il comune di Montemarciano.

Comune e Studio Diatomea, incaricato del monitoraggio del Fratino nel litorale di Marina di Montemarciano, organizzano inoltre per domenica prossima, 18 aprile, alle ore 16 una passeggiata alla scoperta di questo particolare uccello «dal corpo piccolo e tozzo, con una testolina tonda dal becco sottile e la caratteristica “mascherina” nera che vive principalmente in ambienti umidi caratterizzati dall’acqua bassa.- aggiunge il comunicato dell’ente locale – Pochi giorni fa è stato avvistato il primo nido della stagione 2021 della “coppia storica” di questo tratto di spiaggia. Avvistare un fratino è un buon segno: significa che ti trovi in un ambiente in buona salute». La prenotazione per il tour gratuito è obbligatoria (info. al seguente recapito telefonico: 328 676 2576).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X