facebook rss

Comunali Castelfidardo 2021,
nasce ‘Azione Civica Solidale’

ELEZIONI - Il progetto politico di Galeano Binci, Mattia Magagnini e Redon Sheta sostenuto da Azione – Demos – Italia Viva, nell'alveo del centrosinistra vuole portare contributi dando voce alla comunità cittadina, al mondo della scuola, del lavoro e dei giovani
Print Friendly, PDF & Email

Un nuovo progetto politico darà il suo contributo alla coalizione di centrosinistra per l’appuntamento delle prossime elezioni amministrative di Castelfidardo del prossimo mese di settembre. A darne la notizia sono Galeano Binci, Mattia Magagnini e Redon Sheta. «Il nostro progetto nasce da persone impegnate in vari ambiti della società, dal mondo del lavoro a quello del volontariato ed associativo, che hanno deciso di costruite un comitato di Azione Civica Solidale, riconoscendosi negli ideali liberali, sociali, europeisti e nella Costituzione italiana. Se vogliamo affrontare la ripartenza, dovremo essere capaci di attirare risorse che verranno destinate ai Comuni dal Recovery Plan» afferma Galeano Binci. Aggiunge Mattia Magagnini:« Noi crediamo che la prossima amministrazione sarà chiamata a ricucire lo strappo che la pandemia ha accentuato e siamo fermamente convinti che la coesione sociale sia il collante; saremo chiamati ad una progettualità coraggiosa e concreta, che riguarda tutti i livelli della comunità e non una mera gestione ragionieristica, come abbiamo visto negli ultimi anni: l’amministrazione va gestita guardando al futuro ed investendo sulle opportunità. Se non avremo questa capacità, purtroppo rischieremo di perdere un grande occasione di rinascita. Inoltre, prendendo esempio da altri comuni virtuosi italiani, vogliamo realizzare dei progetti concreti rivolti alle categorie che più hanno subito la solitudine: anziani e giovani».«Vogliamo dar voce ai commercianti ed artigiani danneggiati e che non si arrendono, ai pensionati sempre più soli, ai giovani, nostro futuro, mai come ora abbandonati in un sistema non a loro misura e ai padri di famiglia senza un lavoro; ecco noi ci rivolgiamo a loro dicendo che solo se restiamo uniti potremmo ricostruire una nuova comunità fidardense» conclude Redon Sheta. I motivi ispiratori del movimento civico sono chiari e concreti. Comprendono intanto la coesione sociale: il non lasciare nessuno indietro.«Crediamo – aggiungono i fondatori – che la comunità sia un circolo virtuoso dove chiunque da il suo contributo. Integrazione, sostegno delle persone più fragili, lotta alla povertà e sanità territoriale. Una cosa la Pandemia ci ha insegnato: la coesione sociale è il primo obiettivo per uno sviluppo armonico della nostra comunità».

Spazio anche alla tutela ambientale ed ecologica attraverso la promozione di una coscienza ecologica dei cittadini.«Al primo posto poniamo la tutela e la valorizzazione della Selva di Castelfidardo un’area di oltre 36 ettari di primaria importanza considerata la ricchezza floristica del bosco» aggiungono. Temi rilevanti da inserire i agenda sono poi la scuola ed istruzione, le politiche giovanili.« Dobbiamo investire per i giovani in cultura e sport, ma anche incentivare la loro partecipazione all’attività associativa e di volontariato, sfruttando al meglio gli spazi e le risorse che abbiamo, dandogli modo di esprimersi attraverso l’accesso a più opportunità possibili» specificano Binci, Magagnini e Sheta. Sul lavoro dicono che «va tutelato ed incentivato attraverso la promozione ed il sostegno delle iniziative economiche e dell’impresa. Economia digitale e Innovazioni Tecnologiche sono le chiavi per aprire ad un nuovo sviluppo economico». Infine considerano Castelfidardo ‘patria della Fisarmonica’.«Un borgo antico, un monumento bronzeo, una battaglia diventa un simbolo, una selva storica e il suono della Fisarmonica che ha fatto conoscere la città in tutto il mondo. – chiudono Va valorizzata la sua vocazione turistica ed il legame con il meraviglioso territorio che la circonda ricco di storia, cultura e bellezze naturali: la riviera del Conero, Loreto, Recanati ed Osimo». Il Comitato è sostenuto dai movimenti politici di Azione – Demos – Italia Viva, intende partecipare alle prossime elezioni amministrative del Comune di Castelfidardo puntando sul suo rilancio, dopo i giorni drammatici della pandemia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X