facebook rss

Un volo di palloncini per celebrare
la Madonna del Rosario

FACONARA - Al liberarli in aria monsignor Angelo Spina durante la celebrazione di questo pomeriggio
Print Friendly, PDF & Email

Il volo dei palloncini

 

Si è conclusa con il volo di un grande rosario fatto di palloncini, liberato in cielo dall’arcivescovo Angelo Spina e dal sindaco Stefania Signorini, la cerimonia religiosa dedicata alla Madonna del Rosario, patrona di Falconara, celebrata nel pomeriggio di oggi nella chiesa del Rosario. Dall’anno scorso il volo dei palloncini dal sagrato ha sostituito la tradizionale processione, vietata a causa della pandemia. Quest’anno la messa, concelebrata da monsignor Spina, dal parroco don Giovanni Varagona e da altri sacerdoti falconaresi, si è potuta svolgere in presenza, seppure con un numero limitato di fedeli. Hanno partecipato il sindaco Stefania Signorini, il presidente del Consiglio comunale Goffredo Brandoni, l’assessore all’Urbanistica Clemente Rossi, il comandante della Tenenza dei carabinieri Michele Ognissanti, il comandante della Compagnia della Guardia di Finanza Matteo De Gasperis, il secondo capo scelto qualifica speciale Franco Alabrese della Capitaneria di porto, il comandante della stazione Polfer Marcello Pierucci e il vicecomandante della polizia locale Mirco Bellagamba. Erano presenti anche i rappresentanti di alcune associazioni falconaresi e i fedeli che sono riusciti a trovare posto in chiesa. Tra loro alcuni consiglieri comunali. Al termine della cerimonia è stato presentato il libro ‘Il sogno di don Bernardo’ di Patrizia Giaccaglini, che ripercorre 70 anni di storia della parrocchia del Rosario, dal 1948 al 2018. Un cammino che monsignor Spina ha voluto sottolineare nella sua omelia. Copie del volume, disponibili in parrocchia, sono state donate all’arcivescovo e al sindaco.

Il sindaco Signorini tra don Varagona e monsignor Spina

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X