facebook rss

Fitness nei parchi:
spazi verdi in concessione alle palestre

ANCONA - A breve sarà disponibile l’avviso pubblico per le aziende del settore fitness che vorranno partecipare
Print Friendly, PDF & Email

Parco Cittadella

Come lo scorso anno ,per favorire la salute dei cittadini e il benessere psico-fisico ma anche permettere alle attività economiche connesse al fitness di riprendere l’attività in sicurezza, la Giunta comunale ha approvato una delibera con la quale concede l’uso esclusivo di spazi opportunamente dimensionati all’interno dei parchi pubblici ed aree verdi in città a favore di centri fitness, palestre e centri natatori, per lo svolgimento di attività sportiva in forma organizzata sotto la propria responsabilità e nel rispetto dei protocolli per il contenimento del Covid. Le aree interessate saranno come lo scorso anno individuate all’interno del parco Francella, parco Belvedere, parco Fiorani, parco degli Ulivi, parco Gabbiano, parco della Cittadella, parco del Cardeto, parco Unicef, parco di Via Sacripanti, parco ex Provincia, parco piazza Fontana, parco via Scandali, parco Chico Mendez, parco Via Cambi, parco Verbena, parco Galassia, parco Villa Beer, parco Fantasia, parco via Fornetto, Forte Altavilla.  L’utilizzo di tali spazi da parte dei privati non precluderà la fruibilità dei parchi da parte della cittadinanza, in quanto le porzioni destinate a questo scopo, individuate dall’Ufficio verde e dall’Ufficio sport, sono della dimensione approssimativa di circa 100 mq (capaci di ospitare circa 15 atleti), e consentiranno l’utilizzo libero delle restanti aree. A breve quindi sarà disponibile l’avviso pubblico per le aziende del settore fitness che vorranno partecipare.

Parco Belvedere (foto d’archivio)

«Il settore del fitness è tra quelli che ha sofferto tantissimo gli effetti dell’emergenza Covid anche in questo ultimo periodo – precisa l’assessore allo Sport Andrea Guidotti – . Anche se le palestre hanno potuto riaprire, seppure da poco, crediamo sia importante offrire un ulteriore opportunità a gestori e appassionati. Può essere piacevole svolgere attività fisica nei parchi per le persone e soprattutto utile alle aziende che oggi, per le regole stabilite sui distanziamenti, possono sfruttare pochissimo i loro tradizionali spazi. Gli uffici hanno predisposto per 16 parchi l’elenco degli spazi possibili per questo utilizzo, salvaguardando quelli per la libera circolazione delle persone e famiglie. Siamo pronti ad accogliere le richieste di coloro che risponderanno all’avviso pubblico». «Ancona è una delle città italiane con maggiore disponibilità di parchi e aree verdi, alcuni dei quali con scorci bellissimi e vogliamo trasformare questa risorsa in spazi per fare sport e fitness all’aria aperta – ha affermato l’assessore al Verde, Stefano Foresi -. Siamo certi che, come lo scorso anno, questa iniziativa roverà grande riscontro tra le aziende e associazioni del settore e tra gli amanti dello sport».

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X