facebook rss

Cani rinchiusi nel furgone:
denunciate 2 persone

SENIGALLIA - I poliziotti hanno fermato il mezzo in viaggio dall'Est Eurpoa. Sentiti i lamenti degli animali, hanno effettuato un'ispezione trovando i cagnolini rinchiusi in spazi angusti e senza ventilazione
Print Friendly, PDF & Email

I cani salvati dagli agenti del Commissariato di Senigallia

Durante un pattugliamento hanno notato un furgone, con targa straniera, con 2 persone a bordo. Avvicinato dalla Volante, i poliziotti hanno deciso di procedere ad un controllo mentre si trovavano a percorrere la complanare di Senigallia.
Avvicinatisi, proprio mentre stavano chiedendo i documenti ai 2 uomini, entrambi 40enni originari dell’Est Europa, gli agenti del Commissariato hanno sentito provenire dall’interno del veicolo alcuni guaiti. Si è quindi proceduto subito ad un’ispezione interna del mezzo, trovando delle gabbie di medie dimensioni e alcuni trasportini all’interno dei quali erano rinchiusi numerosi cani di differenti razze, sia di taglia grande che piccola.
Tutti gli animali da compagnia sono purtroppo apparsi in condizioni precarie dovute al fatto che erano tenuti in spazi molto ristretti e il veicolo, inoltre, era sprovvisto del sistema di aerazione e non aveva nemmeno i vetri oscurati.
Dai primi accertamenti effettuati è emerso che tutti i cani provenivano dall’Est Europa mentre il furgone risultava sprovvisto dei titoli necessari per la movimentazione degli animali, per la condotta commerciale e per l’ingresso sul territorio nazionale degli animali. A tutela dei cagnolini, è stato subito fatto intervenire il personale adibito poi a effettuare anche i necessari controlli
In considerazione della gravità del fatto, il veicolo è stato posto a fermo amministrativo e contestualmente sono state elevate sanzioni per diverse migliaia di euro a seguito del “trasporto di animali vivi senza prescritta autorizzazione” e per il “trasporto internazionale di merci sprovvisti di relativa documentazione”.
I due 40enni sono stati infine indagati in stato di libertà per il reato di “traffico illecito di animali da compagnia” per il quale è previsto la reclusione fino a un anno.
I cani ritrovati sono stati invece sequestrati in modo tale da effettuare tutti i necessari accertamenti circa la provenienza, la salute e la loro destinazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X