facebook rss

Raccolta oli vegetali esausti:
sapone in regalo ai partecipanti

SENIGALLIA - Domani mattina i cittadini che in Piazza Roma consegneranno almeno 1 litro di scarto riceveranno l’omaggio realizzato con gli oli prodotti in cucina
Print Friendly, PDF & Email

Torna domani, giovedì 1 luglio, in occasione del consueto mercato settimanale, “Per Olivia”, Campagna Informativa per la Raccolta Differenziata degli Oli Vegetali Esausti. L’evento, promosso dal Comune di Senigallia e dall’azienda Adriatica Oli di Montecosaro e curato dall’agenzia di comunicazione green GoodCom, ha l’obiettivo di educare e sensibilizzare i cittadini alla corretta raccolta differenziata degli oli vegetali esausti (oli di frittura o residui dai sottolio). «Nello specifico, dalle 10 alle 13 in Piazza Roma, di fronte al Palazzo del Comune, sarà presente Oliver, il furgoncino itinerante e, ai cittadini virtuosi che porteranno almeno 1 litro di olio vegetale esausto prodotto in cucina (residuo dalle fritture e dai sottolio), sarà regalato, fino a esaurimento scorte, un sapone per il bucato. – fa sapere in una nota il Comune di Senigallia – I saponi, forniti dal laboratorio Civico Verde Grottammare gestito da Legambiente Marche, sono stati realizzati da persone in condizioni di fragilità e hanno, quindi, un duplice valore sociale. Si tratta del perfetto compimento di un modello virtuoso di economia circolare in cui un rifiuto dannoso per l’ambiente come l’olio viene reimmesso nel mercato sotto forma di nuova risorsa, il sapone appunto». Inoltre, sempre all’info-point, verranno esposti dei flaconi di detersivo vuoti personalizzati con degli adesivi creati da GoodCom – adesivi che verranno regalati insieme ai saponi- per incentivare il riuso dei contenitori ai fini della raccolta dell’olio e disincentivare l’abitudine a sostituire la classica bottiglia di plastica a ogni conferimento.«Va ricordato – chiude il comunicato – che la dispersione dell’olio in natura o attraverso gli scarichi domestici arreca gravissimi danni non solo all’ambiente, ma anche alle fognature e agli impianti di depurazione. È un dovere morale comune, quindi, contribuire alla raccolta differenziata di questo rifiuto donandogli una seconda vita. Infatti l’olio una volta raccolto e avviato al recupero può essere trasformato in nuove e utilissime risorse come distaccanti per edilizia, vernici, inchiostri, saponi, prodotti per la cosmesi, nuova energia e biodiesel» (per info.: info@goodcom.it ).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X