facebook rss

Altri 550mila euro
per la scuola Martiri della Libertà

JESI - Investimento da 120mila euro per l'elementare Conti: i fondi serviranno per l'adeguamento antincendio
Print Friendly, PDF & Email

La scuola Martiri della libertà di Jesi

 

Scuole al centro dell’attenzione dell’Amministrazione comunale di Jesi. E con un occhio particolare rivolto alla Martiri della Libertà, l’unica – tra i circa venti interventi effettuati in questi anni in quasi tutte le scuole materne, elementari e medie della città – rimasta bloccata per l’inadempienza della ditta che si era aggiudicata la gara d’appalto.
Proprio alla Martiri della Libertà è destinato infatti un ulteriore finanziamento di 550 mila euro per completare gli interventi di efficientamento energetico che, a questo punto, lievitano a 1,4 milioni. La Giunta comunale, nella sua ultima seduta, ha preso infatti atto sia della nuova perizia dei tecnici che evidenziavano l’opportunità di demolire i rivestimenti ammalorati destinati all’isolamento termico e di alcune pareti interne per il rivestimento fonoassorbente, sia del fatto che, nel frattempo, i prezzi dei materiali sono aumentati in maniera significativa per la forte richiesta del mercato legata al superbonus. La pratica sarà ora portata in Consiglio comunale per l’aggiornamento del piano delle opere pubbliche, la cui approvazione consentirà all’Area Servizi Finanziari di procedere a contrarre il mutuo e permettere così di dare il via alla gara d’appalto. Il tutto mentre sono in dirittura d’arrivo – e si concluderanno in agosto – i lavori di adeguamento sismico dello stesso edificio che erano stati ripresi da una nuova ditta dopo che il Comune era riuscito a tornare in possesso del cantiere a seguito dell’accordo stragiudiziario con la precedente. E sempre in materia di edilizia scolastica, la Giunta ha anche approvato il progetto definitivo ed esecutivo per l’adeguamento antincendio dei due plessi della primaria Federico Conti. In questo caso l’investimento è di 120mila euro, di cui tre quarti finanziati con fondi ministeriali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X